Imola. Il Ceas (Centro di educazione alla sostenibilità) festeggia i suoi 20 anni con “La scienza giocando”, un appuntamento in collaborazione con l’associazione “Futuro in Comune”” sabato 18 al Sante Zennaro dalle 15 alle 19 e domenica 19 settembre alla Bocciofila di Imola dalle 15 alle 19.

Tanti appuntamenti per tutta la famiglia fra ambiente, natura e sostenibilità.

volantino def. A4

“Due giorni di confronti, dibattiti e presentazioni di lavori e progetti svolti in collaborazione con l’Amministrazione comunale e con altre associazioni del territorio – spiega Ilaria Lombardi, presidente dell’associazione ‘Futuro in Comune’–, in piena sintonia con quanto era stato proposto e sostenuto nel programma elettorale e nel pieno rispetto dello spirito civico che anima l’associazione, nata nel 2017 e che non ha mai smesso di occuparsi di Imola e del suo circondario”.

“Invito tutti e tutte a partecipare a questa festa che, attraverso un bel momento di socialità, porta a scoprire gli spazi e le innumerevoli progettualità del Ceas imolese, mettendo in luce il fondamentale ruolo che svolge nella promozione della cultura della sostenibilità e della conoscenza del nostro territorio. Ringrazio anche tutte le realtà che hanno aderito all’iniziativa contribuendo alla sua riuscita” afferma l’assessora all’Ambiente e alla Mobilità sostenibile Elisa Spada.

Gli argomenti privilegiati saranno i giovani, la scuola, l’orientamento scolastico, la formazione professionalizzante, le politiche utili per sostenere il mondo giovanile e l’ambiente, con la partecipazione di esperti ed imprese che ci parleranno di mobilità e industria sostenibile, dei cambiamenti climatici, e di insetti e biodiversità.

Non mancheranno momenti di intrattenimento ludico, come il mercantino/mostra-scambio dedicato ai bambini, gli espositori di prodotti enogastronomici e artigianali, e momenti conviviali presso la cucina-ristorante della Bocciofila.

Sabato 18, alle 17, il dibattito “Giovani e orientamento – Formazione professionalizzante e le grandi opportunità di lavoro per i giovani”, con relatori Marco Panieri, sindaco di Imola, Fabrizio Castellari, assessore alla Scuola, Vanna Monducci, referente di Officina digitale per gli istituti superiori di Imola, Patrizia Tassinari, referente accademica del polo didattico di Imola dell’Università di Bologna, e Serse Soverini, deputato firmatario della legge di riforma degli Its-Istituti tecnici superiori. Modererà l’incontro Giuseppina Brienza, professoressa dell’istituto tecnico agrario-chimico Scarabelli-Ghini di Imola.

Sempre sabato, alle 19.30, il dibattito “Giovani al centro – Rimusichiamo Cà Vaina”, che vedrà ospiti Daniele Fabbri, presidente della cooperativa Officina immaginata, e Alessandro Tronconi dell’associazione City Sound. Modereranno l’incontro Alberto Bibo Martini e Daniele Pelliconi e dell’associazione “Futuro in Comune”.

Domenica 19 sarà interamente dedicata all’ambiente e al volontariato, con la partecipazione di Elisa Spada, assessora all’Ambiente e alla Mobilità sostenibile, di Ilaria Lombardi, di Alessio Frascari dell’associazione ScienzaE, di Denise Bettini in rappresentanza dei giovani del comitato di Imola della Croce rossa italiana, di Carlo Casadio, entomologo, e di esponenti delle aziende Cefla, TeaPak/YogiTea e Acquainbrik. Modererà l’incontro Gabriele Landi di “Futuro in Comune”.

Tutte le iniziative >>>>