Imola. “Una sanità più sicura comincia da noi”, lo slogan scelto dalla Regione Emilia-Romagna per spiegare perché è importante rafforzare il rapporto di fiducia tra assistiti ed operatori sanitari e venerdì 17 settembre, Giornata mondiale per la sicurezza dei pazienti, si celebra il quarto Safety Day con la distribuzione in Ospedale e nelle Case delle Salute dei materiali informativi che invitano a: mostrare sempre la tessera sanitaria e un documento d’identità e portare con sé la documentazione sanitaria pregressa quando si accede ad una prestazione; comunicare con precisione agli operatori le terapie che si stanno effettuando ed eventuali allergie di cui si è a conoscenza; non togliersi mai il braccialetto identificativo mentre si è ricoverati in ospedale.  

 L’Ausl di Imola celebra la Giornata della Sicurezza anche con alcune iniziative inerenti il tema “Cure materne e neonatali sicure”, scelto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per celebrare la ricorrenza 2021.

 Venerdì mattina si terrà l’inaugurazione del nuovo simulatore neonatale acquistato con i fondi raccolti in ricordo di Danilo, Luca e Nikos dal gruppo di famigliari e amici;

nel pomeriggio sarà allestito, presso la tensostruttura esterna l’Hub vaccinale Auditorium Osservanza, un angolo counselling dedicato alle donne in gravidanza o in allattamento, presso cui una ginecologa ed una ostetrica del Consultorio Familiare saranno disponibili per fornire informazioni e sciogliere dubbi inerenti la vaccinazione anticovid. Le donne potranno poi accedere alla vaccinazione senza prenotazione;

 alle 18 video-incontro aperto alle Scuole e ai genitori, con i medici esperti (pediatri, igiene pubblica, consultorio) dell’Ausl, per la promozione della vaccinazione per la fascia di età 12-19 anni

 In serata, sulla facciata principale dell’Ospedale Santa Maria della Scaletta, il pannello delle Margherite sarà illuminato di arancio, colore scelto per rappresentare questa giornata in tutto il mondo.