Imola. Dopo la festa, con musica altissima, al Monte Castellaccio all’interno del parco delle Acque Minerali che ha tenuto sveglia fino alle 7 del mattino quasi mezza città il 12 settembre, carabinieri e polizia che sono intervenuti insieme verso le 6.30 all’alba, hanno eseguito una serie di provvedimenti.

I ragazzi trovati sul posto, una quindicina, sono stati denunciati per disturbo della quiete pubblica, occupazione di suolo pubblico e manifestazione musicale non autorizzata. Tra di loro, per tre giovani non abitanti a Imola ma nei paesi del circondario sono stati emessi tre fogli di via, dal questore di Bologna su segnalazione della polizia, che gli impediscono di tornare a Imola per un cospicuo periodo di tempo.

Parecchi cittadini si chiedono ancora come mai le forze dell’ordine siano intervenute con qualche ora di ritardo rispetto a quando sono stati avvertiti, ovvero verso le 3 del mattino.