Castel del Rio. Sono stati in tanti a partecipare alla manifestazione a Ca’ di Guzzo, località Belvedere, in Comune, per rendere onore ai partigiani ed ai civili caduti settantasette anni fa, nella battaglia durata dalla notte del 26 settembre fino alla mattina del 27 settembre del 1944. Ed in molti, sempre ieri, hanno voluto ripercorre i sentieri lungo i quali si muovevano i partigiani.

La cerimonia è stata organizzata dalle sezioni Anpi di Imola, Castel San Pietro e Castel del Rio e dal Comune di Castel del Rio ed ha visto gli interventi del Presidente dell’Anpi di Imola, Gabrio Salieri, del sindaco di Castel del Rio, Alberto Baldazzi e del vicesindaco di Imola, Fabrizio Castellari. Era presente anche la consigliera regionale del Pd Francesca Marchetti.

A rappresentare il Comune di Imola c’era il vicesindaco Castellari. “C’è ancora tanta emozione, a 77 anni di distanza, per la battaglia di Ca’ di Guzzo, che ha segnato una delle pagine più cruente della lotta di Liberazione, con il sacrifico di oltre trenta persone, per lo più partigiani, insieme ad alcuni civili. Per ragioni evidenti le fila dei testimoni diretti di questi drammatici avvenimenti che hanno segnato la Resistenza, lungo la strada verso la libertà e la democrazia riconquistata si vanno riducendo, rendendo urgente l’obbligo di testimoniare, custodire e tramandare questa memoria alle generazioni future”.