Imola. 25 milioni di investimento per uno stabilimento da 12 mila metri quadrati suddivisi in tre zone (produttiva, uffici e impiantistica) e per la viabilità delle aree esterne. La TeaPak ha cambiato marcia e ora sta guardando avanti con grandi prospettive.

Lo stabilimento TeaPak in via Bicocca a Imola

Da quel 1991 quando Pio e Andrea Costa fondarono l’azienda molte cose sono cambiate, a cominciare dall’incontro con Yogi Tea Group che ha aperto scenari di crescita che ancora non hanno esaurito le loro possibilità.

Scarica la brochure con la storia dell’azienda >>>>

Intanto a poco più di due anni dalla posa della prima pietra, giovedì 30 settembre è scoccata l’ora dell’inaugurazione ufficiale per il modernissimo stabilimento in via Bicocca 15/L nella zona industriale di Imola. L’inaugurazione è stata posticipata causa Covid-19 per permettere all’intero Gruppo Yogi Tea di partecipare.

Il taglio del nastro

Accanto ai dirigenti dell’azienda erano presenti il Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e il sindaco di Imola, Marco Panieri, nonché numerose autorità civili, religiose e delle forze dell’ordine.

I lavori del nuovo stabilimento sono iniziati il 14 marzo 2019, con la Business Unit Engineering di Cefla in veste di general contractor, per concludersi con la consegna dello stabilimento produttivo in tempi record, se si considera anche il periodo Covid-19, a fine aprile 2020, permettendo così alla TeaPak di avviare già da maggio la produzione nella nuova sede con le nuove macchine certificate 4.0 mentre era in corso il trasferimento delle macchine esistenti. A completamento della commessa, alla fine dello stesso mese, è avvenuta anche la consegna della palazzina uffici.

Cefla non ha agito solo nelle vesti di general contractor ma anche di fornitore attraverso l’installazione di impianti di ultima generazione per la fornitura di energia elettrica, meccanica, trattamento aria, distribuzione acqua e impianti speciali antincendio. Per quanto riguarda le altre opere di cantiere, Cefla ha scelto di avvalersi della collaborazione di un pool di imprese locali tra le quali Cims e Cti.

Sat Balchan, Presidentessa Yogi Tea Group

Il nuovo stabilimento produttivo della TeaPak, azienda imolese che dal 2001 è la sede europea per la miscelazione e il confezionamento di tè e tisane biologiche prodotte a marchio Yogi Tea, multinazionale con sedi negli USA e in Germania, ha uno sviluppo, in questa prima fase, di 12 mila metri quadrati suddivisi in tre zone (produttiva, uffici e impiantistica) e in aree esterne per la viabilità. Il progetto è stato realizzato seguendo le più recenti disposizioni nel campo della qualità alimentare (IFS, BRC, Icea) e della sicurezza sul lavoro ISO 45001 (ex OHSAS 18001).

Nirvair Singh Khalsa, Board Yogi Tea Usa e Cda TeaPak

L’investimento totale è stato di circa 25 milioni di euro per gli edifici, l’impiantistica e l’installazione di macchine industriali d’avanguardia. La nuova sede permetterà, nella prima fase, un raddoppio dell’attuale produzione, che a fine 2021 si attesterà a circa 900 milioni di bustine prodotte, occupando più di cento persone. Una volta arrivati a pieno regime si prevede di poter quadruplicare l’attuale capacità produttiva.

Bastano questi numeri per rendersi conto che la giornata odierna è certamente un punto di arrivo importante, ma è anche un punto di partenza nella storia della TeaPak verso nuovi obiettivi.

Le dichiarazioni

Andrea Costa, Fondatore ed Amministratore Delegato della TeaPak

“Oggi festeggiamo uno storico traguardo che abbiamo fortemente voluto con costante lungimiranza, un traguardo che significa nuovo slancio e nuove opportunità per la nostra azienda ed il nostro marchio – commenta Andrea Costa, Fondatore ed Amministratore Delegato della TeaPak -. La TeaPak insieme alla Yogi Tea, multinazionale e leader mondiale di tè e tisane biologiche e ayurvediche, hanno messo definitivamente le radici a Imola. La nostra Missione è continuare a creare benessere con i prodotti che produciamo e vendiamo in tutto il mondo ma anche benessere per i nostri ragazzi, senza i quali tutto questo non sarebbe possibile. Siamo orgogliosi che il Gruppo Yogi Tea ci abbia confermato tutta la fiducia che meritiamo con la realizzazione di un progetto da 25 milioni di euro, ma soprattutto scegliendo di investire su di noi, sulle persone che lavorano a Imola, premiandone la passione, la dedizione e l’alta competenza negli anni sempre dimostrata. L’importante investimento – prosegue Costa – darà lustro anche al nostro territorio: la nuova sede è a ‘chilometro zero’ grazie alla progettazione di Open Project e la costruzione a cura di Cefla, che ha coinvolto come maggiori sub-appaltatori Cti e Cims”.

Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia Romagna

“Questa azienda è un altro esempio delle tante storie virtuose di impresa, e di imprenditori e professionalità, della nostra terra: una realtà locale che nel tempo ha saputo costruire alleanze internazionali e ora è protagonista nel mercato mondiale. Questo importante investimento – dichiara il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini – è anche la conferma della dinamicità e della competitività delle nostre imprese manifatturiere e della Food Valley. Investimenti che si accompagnano alle politiche industriali e di filiera che abbiamo attivato in questi anni per rendere attrattivo il nostro territorio e per guidare uno sviluppo basato su nuove tecnologie, ricerca e competenze, per generare posti di lavoro di qualità. Questo anche grazie agli strumenti che ci siamo dati: con il ‘Patto per il Lavoro e per il Clima’ abbiamo messo in campo un progetto per l’Emilia-Romagna che rappresenta un’occasione storica, la possibilità inedita di poter decidere cosa fare, quanto investire, dove, in un’azione condivisa. Tutto questo è determinante per lasciarci alle spalle i durissimi momenti della pandemia, e ripartire insieme al Paese”.

“Si completa oggi un percorso di successo che ha visto la piena collaborazione e sintonia fra TeaPak e Comune, a partire dal 2016, quando partì il confronto fra gli allora assessore all’Urbanistica, Pierangelo Raffini, e dirigente del settore, Michele Zanelli, con il board americano e la dirigenza italiana ed europea. Tutto ha funzionato al meglio, dimostrando che la ‘macchina comunale’ sa essere al fianco delle imprese per facilitare il loro sviluppo” aggiunge Marco Panieri, sindaco di Imola.

Marco Panieri, Sindaco di Imola

“Va dato merito ai vertici di TeaPak di avere creduto nella nostra città, scegliendo di costruire qui anche il nuovo stabilimento all’avanguardia, con un investimento molto importante sia per l’azienda sia per le ricadute sul territorio, in termini di lavoro per le imprese locali che hanno costruito lo stabilimento e di occupazione diretta, garantendo già oggi una forte risposta sul versante dell’occupazione femminile. L’attenzione che TeaPak riserva al sociale ed al welfare aziendale è un altro aspetto che la qualifica e che è fondamentale per avere ‘buona occupazione’ – conclude Panieri -. Sono aziende come questa che consentono ad una comunità di crescere in modo equilibrato, in cui sviluppo economico, sociale e culturale vanno di pari passo, creando quell’armonia che rende un territorio più attrattivo e con una più elevata qualità della vita”.

Per maggiori informazioni relative alle attività della TeaPak e sulle opere di beneficenza realizzate sul territorio, consigliamo di consultare il sito internet aziendale: https://www.teapak.com/ e la pagina Facebook: https://it-it.facebook.com/TeaPaksrl/