Imola. E’ un esordio decisamente positivo quello della Intech nel campionato di serie C Gold 2021/2022: al PplaRuggi la SG Fortitudo viene schiacciata 83-52 con una prestazione assolutamente dominante di Aglio e compagni.

Mai effettivamente in partita i felsinei che devono difendersi dalla foga dei gialloneri che firmano 5 atleti in doppia cifra e il referto firmato  da parte di tutti gli effettivi scesi in campo. Da una parte la “rabbia” dei confermati dopo il finale ancora bruciante della scorsa stagione, dall’altra la forte motivazione e la voglia di mettersi in mostra dei nuovi acquisti: un mix vincente nelle mani di coach Marco Regazzi.

Da incorniciare il primo tempo di Diminic, dominante sotto le plance con 10 punti infilati all’intervallo (poi a riposo nell’ultimo quarto); la costanza di Francesco Magagnoli, certamente MVP del match, che ne segna 10 nella ripresa; l’istinto di Nucci che è decisivo dalla distanza con 4 triple realizzate, 3 nel primo tempo; la solidità di capitan Aglio che gestisce le forze, suddividendo il bottino tra tutti i quarti.

Da sinistra Diminic e Aglio
(foto di proprietà della Virtus)

Per il resto, molto buona la doppia regia di Seskus-Galassi che si dividono spazio e responsabilità, con il lituano assolutamente già a suo agio nella transizione e nel rapporto coi compagni. Ranocchi segna due triple in un minuto nel terzo quarto e per il resto si fa notare soprattutto per la veemenza, senza troppe forzature al tiro. Buono anche l’impatto di Carella e Savino che si ritagliano un discreto spazio nella ripresa.

La Fortitudo resta sempre a debita distanza, con la Intech che scappa già nei primi minuti, raggiungendo il 22-10 al primo intervallo breve. Alla pausa lunga, invece, la Virtus doppia i bolognesi sul 42-21, con uno score che vede il rapporto di 7-1 nel computo delle triple realizzate con Galassi, Seskus, Nucci (3), Magagnoli (2) per i gialloneri e il solo Tapia per gli ospiti.

Al rientro in campo, i padroni di casa non alzano il piede dall’acceleratore ed allargano il vantaggio fino al massimo vantaggio di +36 sull’81-45, con i liberi di Magagnoli, a poco meno di 3 minuti dalla sirena finale. Ma il gap si attesta attorno al +30 negli ultimi 20’, con qualche picco: +32 al 24’ sul 59-27, con la doppia tripla di Ranocchi; +33 al 29’ sul 64-31 con la tripla di Seskus e +33 al 34’ sul 74-41, con la tripla di Aglio.

Esemplare prestazione anche dei tifosi imolesi che accompagnano i ragazzi in campo dal prepartita fino al giro di ovazione finale: la loro partecipazione ed il loro entusiasmo è certamente il sesto uomo in campo.

INTECH VIRTUS IMOLA-SG FORTITUDO BOLOGNA 83-52

(parziali:22-10 / 42-21 / 64-35)

Intech: Nucci 14, Aglio 15, Savino 2, Nanni ne, Carella 2, Ranocchi 7, Magagnoli 18, Seskus 10, Galassi 3, Diminic 12. All: Regazzi

Fortitudo:Balducci ne, Battilani 2, Cinti 10, Dordei 14, David, Pederzoli 7, Ranieri 8, Tapia 6, Selvatici ne, Pennacchia ne, Procaccio, Degli Esposti Castori 5. All: Mondini

Arbitri: Luca Zambelli e Alessandro Colinucci