Imola. Si è conclusa all’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” l’Alma Mater Fest 2021 evento dedicato alla comunità di Ateneo organizzato dal CUSB e dall’ Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.

Due gli eventi ospitati: la seconda edizione del CUSB Esports Tournament, finale Assetto Corsa e le esibizioni dinamiche di moto elettriche con i team provenienti da tutta Europa nell’ambito dell’evento Moto Engineering Italy 2021.

Per quel che riguarda le moto elettriche, l’evento ha portato per la prima volta in Italia una competizione universitaria di prototipi elettrici interamente progettati e realizzati da studenti di dieci università provenienti da 5 Paesi (Italia, Spagna, Ungheria, Polonia e Germania).

All’evento hanno preso parte aziende di livello internazionale quali Marposs, Engines Engineering e Alma Automotive e del Muner, Motorvehicle University of Emilia Romagna in qualità di giudici durante le prove statiche.

Gli elementi statici di questa prima edizione erano composti da una tech talk (presentazione tecnica) davanti alla giuria tecnica ed un tech detail riguardante lo sviluppo del prototipo.

La seconda parte dell’evento consisteva nelle prove dinamiche che hanno visto i team cimentarsi in tre differenti prove svolte lungo il rettilineo del circuito, Brake test, Handling Test (Gimkana) e Best Acceleration. A conclusione della giornata di gara le moto hanno svolto una parata lungo la pista.

Pietro Benvenuti (direttore autodromo): “Evento davvero interessante perché è emerso l’ingegno di studenti universitari di tutta Europa, che hanno in comune la passione per il motorsport. Sicuramente avrà un seguito e uno sviluppo importante perché in altre Nazioni ha già riscontrato un grande successo e noi come Motor Valley siamo la terra ideale, coinvolgendo sempre più le aziende presenti sul territorio, per questo tipo di eventi. Un plauso a tutti i ragazzi per il giusto spirito competitivo dimostrato, sempre all’insegna del più puro e sano divertimento”.