Imola. Giovedì 21 ottobre alle 18 nel teatro Ebe Stignani il filosofo Umberto Galimberti presenterà il progetto della Fondazione IOLEGGO.

Conclusosi il progetto Dizionari (l’omaggio annuale che la Fondazione garantiva dal 2011 agli alunni iscritti alla secondaria di primo grado) l’ente imolese ha voluto comunque mantenere un rapporto con gli studenti interessati all’iniziativa. Nasce da qui il progetto IOLEGGO.

“Il progetto IOLEGGO – ha dichiarato Rodolfo Ortolani presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola – rientra pienamente negli ambiti di intervento che la Fondazione svolge a promozione della cultura e della crescita culturale dei nostri ragazzi. Abbiamo per anni sostenuto una meritevole iniziativa con la quale regalavamo un dizionario a tutti gli studenti del primo anno delle scuole secondarie di primo grado. I tempi però, nel bene e nel male, cambiano velocemente e ormai la tecnologia, consentendo un accesso veloce alla conoscenza, può far ritenere obsoleti strumenti come il dizionario. Allo stesso tempo la tecnologia può allontanare i ragazzi dal pensiero critico, orientandoli invece a un pensiero unico. Abbiamo ragionato molto su come attualizzare il nostro progetto e alla fine, con le insegnanti che rappresentavano il corpo docente, abbiamo condiviso questa iniziativa che vuole avvicinare i ragazzi al fantastico mondo della lettura stimolando le loro scelte.”

La Fondazione riconosce la lettura come diritto fondamentale, come valore di coesione sociale e come competenza da acquisire, diffondere e valorizzare nella comunità al fine di promuoverne lo sviluppo culturale ed economico e il benessere diffuso; con il progetto IOLEGGO si impegna a favorire ed incrementare la diffusione della lettura tra gli studenti.

Ai circa 1200 studenti sarà consegnata una tesserina personale con la quale potranno essere acquistati volumi nelle librerie e cartolibrerie convenzionate fino ad un valore massimo di 30 Euro cadauno.

Al fine di presentare e promuovere l’iniziativa dandole un valore aggiunto la Fondazione Carimola ha organizzato un incontro che si terrà giovedì 21 ottobre alle 18 nel teatro Ebe Stignan. Il filosofo Umberto Galimberti parlerà di scuola, di lettura e dei valori dell’apprendimento. Saranno con lui sul palco Rodolfo Ortolani, presidente della Fondazione e il sindaco Marco Panieri. Conduce la serata il direttore de Il Nuovo Diario Andrea Ferri.

La prenotazione alla serata, fino a esaurimento posti, è obbligatoria e può essere fatta presso gli uffici della Fondazione (054226606)