Imola. Nella sala del Consiglio comunale in municipio, il 12 ottobre i sindaci del Circondario hanno incontrato il Colonnello Rodolfo Santovito, nuovo Comandante Provinciale Carabinieri di Bologna ed il Maggiore Andrea Oxilia, Comandate della Compagnia Carabinieri di Imola.

L’incontro, che si è svolto al termine della Conferenza dei sindaci del Circondario, è stata l’occasione per porgere il saluto di benvenuto al nuovo Comandante Provinciale Carabinieri di Bologna, dopo l’avvicendamento con il Colonnello Pierluigi Solazzo.

“In apertura di riunione, che è avvenuta in un clima stima e collaborazione reciproca, abbiamo voluto ringraziare l’Arma dei Carabinieri per l’importante e proficuo ruolo che ha svolto in particolare in questo difficile anno di pandemia, facendo riscoprire i valori cardine dell’Arma, dal presidio del territorio alla vicinanza alla popolazione, ponendo sempre grande attenzione e sensibilità nell’ascolto delle esigenze dei cittadini” ha fatto sapere Marco Panieri, sindaco di Imola e presidente del Circondario, a nome di tutti i sindaci.

L’incontro è poi proseguito con l’intervento di tutti i primi cittadini dei dieci Comuni del Circondario, che hanno portato a conoscenza del nuovo Comandante Provinciale Carabinieri di Bologna le dinamiche dei vari territori, che vedono nelle realtà più grandi, quali Imola e Castel San Pietro Terme, esigenze differenti e specifiche, che trovano nel presidio della legalità e dell’ambiente un punto di riferimento.

“Parlando di sicurezza, abbiamo toccato anche il tema di una sempre crescente sinergia con gli altri corpi di polizia, a partire dalla Polizia locale, del proseguire sulla strada degli investimenti in tecnologia, dell’attenzione alla legalità ed ai fenomeni dei danneggiamenti ad opera di gruppi di giovani. Altro tema al centro delle riflessioni, al quale va posta grande attenzione e sensibilità, è stato quello del contrasto alla violenza contro le donne, anche favorendo percorsi legati ad una maggiore informazione e prevenzione – ha aggiunto Panieri, che ha poi concluso -. Al Colonnello Santovito vanno gli auguri di benvenuto e di buon lavoro, per continuare nella proficua collaborazione istituzionale, nel pieno rispetto dei propri ruoli, fra i sindaci e l’Arma dei Carabinieri, al fine di garantire una sempre più elevata qualità della vita nelle nostre Comunità”.