Sono confermate le due ore di sciopero proclamate da Cgil, Cisl e Uil imolesi per martedì 26 ottobre dopo l’adesione alla mobilitazione proclamata dalle organizzazioni confederali di Bologna in seguito all’ennesima morte sul lavoro di Yaya Yafa all’interno dell’Interporto di Bologna che pone tutti di fronte a un problema che è diventato una piaga da curare del sistema produttivo e di servizi.

Fiom e Fillea hanno deciso che l’astensione dal lavoro avverrà nelle ultime due ore dei rispettivi turni. Intanto dirigenti e lavoratori della Cgil saranno davanti alla sede dell’Inail (Istituto nazionale assicurazione contro gli infortuni sul lavoro) dalle 14 alle 17.