Imola. Il Covid, a un mese dall’inizio delle scuole, si sta diffondendo negli istituti, in particolare in quelli per gli alunni più piccoli che non sono stati (perché non si può, ndr) vaccinati. Nella tarda serata del 27 ottobre, dopo una serie di valutazioni e sopralluoghi, visto l’alto livello di circolazione del virus all’ interno della comunità scolastica, il dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl di Imola ha emesso un provvedimento di sospensione delle attività didattiche della scuola elementare “Quinto Casadio” di Chiusura.

La scuola di Chiusura

La sospensione parte dalla data del 28 28 ottobre, fino al 2 novembre incluso. Sarà effettuata la sanificazione dell’intero plesso scolastico.

Secondo il sindaco Marco Panieri, “la situazione è ancora sotto controllo nonostante l’aumento dei casi. Ci è sembrata la migliore soluzione chiudere la scuola di Chiusura perché sono stati provati 13 casi attivi Covid e provvedimenti di quarantena per 4 delle 6 classi, ovviamente c’è un’elevata circolazione del Coronavirus perché gli alunni non possono accedere al vaccino. Dobbiamo concentrarci per il rispetto dei  distanziamenti e l’utilizzo della mascherina davanti a un rischio elevato. E’ bene comunque tenere la guardia alta, la ‘Quindo Casadio’ è una scuola con alta mobilità dovuta a piccoli pullmini per tante classi”.

(m.m.)