Castel San Pietro (Bo). Nella notte tra il 28 e il 29 ottobre si sono verificati furti ai danni degli impianti di Illuminazione Pubblica del Comune di Castello, gestiti dalla società in house Solaris.

L’impresa incaricata della manutenzione è intervenuta a seguito di segnalazione nella serata del 29 ottobre e, dopo le opportune verifiche, ha riscontrato che all’interno del cavidotto nel tratto di Via Magnani compreso tra Via Collodi e Via Villalunga a Osteria Grande era sparito tutto il cavo che collega i singoli pali (17) al quadro di comando: circa 600 metri di strada per 700 metri di ogni singolo cavo. All’interno del cavidotto vi erano 5 cavi.

Il giorno dopo, facendo una ulteriore verifica degli impianti, ha riscontrato anche il furto della batteria del palo fotovoltaico all’incrocio tra Via Stanzano e la Via Emilia.

“Condanniamo fortemente questi gesti – commenta il vicesindaco, Andrea Bondi – non solo per il danno arrecato all’intera comunità, ma anche per il paradosso che dietro si cela: l’illuminazione pubblica ha lo scopo di rendere più sicuro e presidiato il nostro territorio, un impegno che Solaris e l’Amministrazione comunale stanno assumendo anche in chiave di risparmio e sostenibilità ambientale”.

Solaris ha fatto puntuale denuncia dei fatti e ha già avviato le procedure assicurative.

Le riparazioni avverranno appena reperito il materiale, presumibilmente entro tre settimane.