Imola. Compio questa donazione con lo spirito che da sempre accompagna la scelta dei portavoce del Movimento 5 Stelle di tagliarsi una parte del proprio stipendio: restituirlo ai cittadini e in particolare a coloro che, con progetti virtuosi, concorrono alla costruzione di una società migliore, più giusta ed inclusiva.   È un onore quindi per me poter contribuire all’acquisto del pulmino per i ragazzi dell’associazione La Giostra ODV, una ‘associazione di sognatori’, come amano definirsi, che presto potrà vedere il proprio sogno diventare realtà.”
Sono le parole pronunciate da Silvia Piccinini, capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, all’incontro di sabato 13 novembre con l’Organizzazione di Volontariato La Giostra di Imola.

La consigliera regionale del Movimento 5 stelle Silvia Piccinini con alcuni utenti dell’associazione “La Giostra”
(agenparl.eu)

La consigliera ha infatti scelto di contribuire con una donazione di mille euro, derivanti dal taglio del proprio stipendio, alla raccolta fondi lanciata dall’associazione per l’acquisto di un pulmino a 9 posti che permetterà ai ragazzi che ne fanno parte di spostarsi facilmente, essere più autonomi e prendere parte a occasioni di integrazione nel territorio.
La raccolta fondi sul web ha raggiunto, a distanza di dieci giorni dalla fine, la somma di 27.020 euro: raggiunti i 30mila l’organizzazione, che dal 1997 si occupa di promuovere il diritto ad una vita autonoma delle persone con disabilità intellettiva, potrà acquistare un pulmino nuovo.
Un obiettivo che all’inizio sembrava inarrivabile e che adesso sta per concretizzarsi grazie alla generosità di tutti coloro che hanno deciso di donare.
“Ho avuto l’occasione di incontrare i ragazzi e visitare la sede dell’organizzazione. Ho potuto toccare con mano l’indispensabile lavoro svolto nel promuovere con progetti articolati e concreti i valori dell’inclusione, dell’autonomia delle persone disabili e della solidarietà – prosegue Silvia Piccinini -. Tantissimi sono i laboratori e le attività organizzate, che potranno ampliarsi proprio grazie all’acquisto del pulmino, che segnerà un ulteriore e fondamentale passo verso l’indipendenza dei ragazzi, obiettivo che l’associazione si prefigge da sempre. Chiaramente le difficoltà in questo senso non mancano, e riguardano soprattutto l’inserimento nel mondo del lavoro, argomento che è possibile affrontare solo grazie alla sinergia tra associazioni, istituzioni e imprese, che va assolutamente incoraggiata. Colgo infine l’occasione per ringraziare la consigliera comunale di Borgo Tossignano Sara Manzoni (Movimento 5 stelle, ndr), che mi ha portato a conoscenza della raccolta fondi permettendomi di contribuire, nel mio piccolo, a realizzare il sogno di una realtà così importante per il territorio imolese”.