Castel San Pietro (Bo). Si aggiunge una freccia in più all’arco della già corposa Campagna Sicurezza della Polizia Locale di Castello. E’ stata infatti inaugurata nei giorni scorsi, con ottimi risultati, una nuova modalità di controlli notturni ideata dal comandante Leonardo Marocchi che sfrutta le segnalazioni del Targa System.

In campo dalle 21 alle 3 c’era una task force di 5 operatori più il comandante Leonardo Marocchi, dotati di tre automezzi e del telelaser per il controllo della velocità, come per il tradizionale pattuglione. Questa volta però le tre pattuglie si sono posizionate in postazioni diverse, situate a valle delle telecamere del Targa System che controllano gli accessi al territorio comunale, proprio per poter fare interventi mirati sulle segnalazioni provenienti da questi dispositivi.

Gli operatori, infatti, attraverso un tablet collegato con il sistema, possono tenere sotto controllo in tempo reale i veicoli che entrano nel territorio comunale e ricevere le segnalazioni riguardanti veicoli rubati, mancate revisioni o mancate assicurazioni dei veicoli, più eventuali veicoli inseriti in una speciale black list predisposta dalla stessa Polizia Locale, riguardante patenti ritirate o altre gravi violazioni registrate nel territorio.

Grazie a questo modus operandi – sottolinea il comandante Leonardo Marocchi –, in circa quattro ore di controlli, abbiamo intercettato e sanzionato 15 violazioni dei limiti di velocità e una per sorpasso, più cinque veicoli senza la revisione periodica, che sono stati sospesi dalla circolazione fino a quando la effettueranno con esito regolare. Questa nuova modalità di azione della Campagna Sicurezza basata sulla tecnologia del Targa System continuerà sicuramente anche nei prossimi mesi”.

L’attività è stata interrotta verso l’una di notte, perché durante gli spostamenti una delle pattuglie (poi raggiunta dalle altre due) si è trovata davanti a un grosso incidente che era appena avvenuto in prossimità dell’ingresso principale alla città, all’incrocio fra la via Emilia e la via Cova, tanto che ha potuto tempestivamente prestare i primi soccorsi alle persone coinvolte, prima che queste avessero il tempo di chiamare i numeri di emergenza.

Nell’incidente, causato dal mancato rispetto della precedenza da parte di uno dei guidatori, erano coinvolte due autovetture e un furgone, con tre feriti non gravi che sono stati portati all’ospedale di Imola da due ambulanze. Una volta soccorse le persone, gli operatori della Polizia Locale hanno effettuato anche i rilievi dell’incidente.