Nella settimana dall’8 al 14 novembre cresce l’incidenza, 98 casi casi su 100mila abitanti mentre l’Rt resta stabile, 1,21. Il tasso di occupazione dei posti letto in area media si attesta a 7,1% e in terapia intensiva a 5,3%.

Nelle ultime 24 ore i nuovi contagi in Italia sono 6.404 (ieri 9.709), dato scarsamente indicativo della situazione generale dato il basso numero di tamponi effettuati nella giornata di domenica, infatti il tasso di positività sale al 2,3% (ieri 2%). I decessi sono 70 (ieri 46). In crescita le Terapie intensive, + 29 rispetto a ieri, e i ricoverati con sintomi: + 162. I guariti sono 3.579.

In Emilia Romagna cinque decessi: uno a Parma (un uomo di 79 anni), uno a Bologna (una donna di 91 anni), due in provincia di Forlì-Cesena (due uomini, rispettivamente di 68 e 82 anni), uno a Rimini (un uomo di 82 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.710. I positivi odierni sono 991 (ieri 998) con un indice di positività al 5%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni (ieri 3,8%).

Nell’Ausl di Imola 56 nuovi contagiati (ieri 50), scendono a 4 le persone del circondario ricoverate in terapia intensiva a Bologna (- 1). 551 i casi attivi (+ 61 rispetto a venerdì 19 novembre).

FAQ sulle misure adottate zona per zona (aggiornate in tempo reale) >>>> 

Alla scoperta del certificato verde >>>>

Green pass sui luoghi di lavoro, tutte le FAQ >>>>

Aggiornamento ore 12 del 22 novembre (dati del 21 novembre)

Terapie intensive: + 29 rispetto a 24 ore fa, i nuovi ingressi sono 54 (ieri 35), per un totale di 549 ricoverati.

I decessi sono 70 (ieri 46) con 6.404 positivi (ieri 9.709), 267.570 i tamponi (ieri 487.109). I morti da inizio pandemia sono 133.247, i casi complessivi 4.932.091. Ancora in crescita i casi attivi: 151.514 (nelle 24 ore + 2.754).

I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari Covid sono 4.507 (+ 162). Isolamenti domiciliari in crescita: 146.458 (ieri 143.895).

I guariti nelle 24 ore sono 3.579 per un totale di 4.647.330.

Cinque decessi in Emilia Romagna. I positivi sono 991 (ieri 998), con 19.761 tamponi (ieri 26.351). 273 i guariti. Continuano a crescere i casi attivi: 14.826 (+ 713), crescono anche le terapie intensive, 57 (+ 5), e i ricoverati negli altri reparti Covid 557 (+ 35) .

I positivi in Italia

Nessuna regione con 0 casi. Tutte sono sotto quota mille positivi nelle 24 ore, quella con più contagvi è l’Emilia Romagna: 991 (998).

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Vaccinazioni

212.106 le vaccinazioni totali eseguite sul territorio da inizio campagna, di cui circa 10.530 terze dosi.

Situazione epidemiologica

198 nuovi contagiati nel Circondario Imolese nei giorni 20, 21 e 22 novembre su 2516 test molecolari e 1208 test antigenici rapidi refertati: 51 fino a 14 anni, 12 tra i 15 e i 24 anni, 31 tra i 25-44 anni, 49 tra i 45 e i 64 anni e 55 dai 65 anni in poi. 103 asintomatici, 65 individuati tramite contact tracing, 31 test per categoria, 1 test pre ricovero. 48 al momento della diagnosi erano già isolati, 50 riferibili a focolai già noti e 1 importato da altra Regione.

Sono 137 i guariti. Sono 551 i casi attivi e 14.569 i casi totali da inizio pandemia. Scendono a 4 i cittadini del circondario in Terapia intensiva a Bologna.

Scuole

Dopo una serie di valutazioni e sopralluoghi, visto l’alto livello di circolazione del virus Sars COV 2 all’interno della comunità scolastica (quarantena per 5 classi su 10 e sorveglianza per 1 classe) il dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl di Imola ha emesso provvedimento di sospensione delle attività didattiche che prevedano presenza di studenti e docenti della scuola primaria Campanella di Via Gioberti, Imola dal 20 al 27 novembre inclusi. E’ stata inoltre disposta la sanificazione degli ambienti, come previsto dalla normativa vigente.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 446.463 casi di positività, 991 in più rispetto a ieri, su un totale di 19.761 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 5%; un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Tutte le informazioni sulla campagna vaccinale >>>>

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 7.222.687 dosi; sul totale sono 3.541.979 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi sono 377.727.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 440 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 365 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 404 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 40,4 anni.

Sui 440 asintomatici, 210 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 22 con lo screening sierologico, 47 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 5 con i test pre-ricovero. Per 156 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 187 nuovi casi e Modena con 185; seguono Rimini e Ravenna (entrambe con 99), Cesena (81), Forlì (74). Poi Ferrara (63) e Parma (61); quindi il Circondario Imolese (56), infine Piacenza e Reggio Emilia (entrambe con 43 nuovi casi).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 9.596 tamponi molecolari, per un totale di 6.463.422. A questi si aggiungono anche 10.165 test antigenici rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 273 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 417.927. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 14.826 (+713). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 14.212 (+673), il 95,8% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 5 decessi: uno a Parma (un uomo di 79 anni), uno a Bologna (una donna di 91 anni), due in provincia di Forlì-Cesena (due uomini, rispettivamente di 68 e 82 anni), uno a Rimini (un uomo di 82 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.710.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 57 (+5 rispetto a ieri), 557 quelli negli altri reparti Covid (+35). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 6 a Piacenza (+2 rispetto a ieri); 6 a Parma (invariato); 4 a Reggio Emilia (invariato); 4 a Modena (invariato); 16 a Bologna (+2); 4 a Imola (-1); 8 a Ferrara (invariato); 5 a Ravenna (+2); 2 a Cesena (invariato); 2 a Rimini (invariato). Anche oggi nessun ricovero in terapia intensiva a Forlì.

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 27.237 a Piacenza (+43 rispetto a ieri, di cui 27 sintomatici), 33.770 a Parma (+61, di cui 15 sintomatico), 52.616 a Reggio Emilia (+43, di cui 37 sintomatici), 74.454 a Modena (+185, di cui 82 sintomatici), 93.313 a Bologna (+187, di cui 103 sintomatici), 14.569 casi a Imola (+56, di cui 31 sintomatici), 26.910 a Ferrara (+63, di cui 19 sintomatici), 36.568 a Ravenna (+99, di cui 53 sintomatici), 20.429 a Forlì (+74, di cui 56 sintomatici), 23.157 a Cesena (+81, di cui 59 sintomatici) e 43.440 a Rimini (+99, di cui 69 sintomatici).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni precedenti è stato eliminato un caso, in quanto giudicato non Covid-19.