Imola. L’avvio di questo anno accademico nella sede di Imola dell’Università di Bologna è stato segnato da alcune importanti novità. Oltre alla possibilità di un’occupazione al 100% delle nostre aule, segnaliamo:

  • un importante incremento del numero degli immatricolati soprattutto in alcuni corsi di laurea
  • è stato aumentato il numero di posti disponibili per alcune lauree sanitarie, per le quali le professionalità richieste dal mondo del lavoro -già rilevanti – sono in sensibile aumento.
  • la riprogettazione del corso di laurea del dipartimento DISTAL: il corso in Scienze e tecnologie per il verde e il paesaggio, che raccoglie l’eredità del precedente corso in Verde ornamentale e tutela del paesaggio, offre ora due curricula, uno su produzione del verde e uno su progettazione e gestione del verde, novità che ha dato buoni frutti con un raddoppio del numero degli iscritti.
  • hanno inoltre iniziato a frequentare la sede di Imola anche gli studenti del corso di laurea professionalizzante in Meccatronica e quelli del curriculum in Sustainable mobility in urban areas della laurea magistrale internazionale in Civil Engineering.
  • il dottorato di ricerca in Salute, sicurezza e sistemi del verde quest’anno vede uno straordinario incremento di giovani ricercatori: agli 8 già selezionati nel bando ordinario, se ne sono appena aggiunti altri 4, grazie alle borse PON del ministero dell’Università e della Ricerca.
  • La sede centrale dell’Università di Imola a palazzo Vespignani

IL VIRTUAL OPEN DAY DI MARTEDÌ 30 NOVEMBRE 2021 ALLE ORE 16 

La sede di Imola dell’Alma Mater invita tutti gli studenti delle scuole del territorio, ma non solo, a un evento online di orientamento, in un momento in cui sono chiamati a fare una scelta molto importante per il proprio futuro, quella di iscriversi all’Università.

La sede di Imola è orgogliosa di aprire virtualmente le proprie porte e mostrare agli studenti e alle loro famiglie la qualità di tutti gli spazi e di tutte le sue dotazioni e di presentare i propri corsi delle aree di Medicina e Chirurgia, Farmacia, Agraria e Ingegneria attivi nella sede, tutti con elevatissimi livelli di soddisfazione da parte degli studenti e con eccellenti tassi di inserimento nel mondo del lavoro.

L’evento avrà inizio alle 16 in una stanza virtuale plenaria con i saluti di apertura del sindaco di Imola, Marco Panieri, del direttore generale dell’Ausl di Imola, Andrea Rossi, e del presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, Rodolfo Ortolani, stakeholders strategici per l’insediamento e il consolidamento dell’Alma Mater in Imola. Seguiranno una breve presentazione della sede e dei servizi agli studenti e un tour virtuale delle sue bellissime aule e degli spazi per gli studenti a cura della referente accademica della sede, Patrizia Tassinari. Spazi di eccellenza disponibili grazie ai generosi investimenti della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola.

Dalle 16.30 i partecipanti potranno quindi accedere alle stanze virtuali dei corsi di loro interesse, per conoscerli meglio e parlare con docenti, tutor, studenti e laureati, oltre che prendere parte ai tour virtuali ai laboratori ad alta tecnologia, tra cui quelli presenti nel plesso Lolli e nel polo formativo dell’Ausl e le serre didattico-sperimentali nel plesso Scarabelli.

Tutte le informazioni e le modalità di iscrizione e partecipazione sono disponibili sul sito dell’evento:

https://almaorienta.unibo.it/it/agenda/virtual-open-day-cds-sede-imola-30-novembre-2021