Castel San Pietro (Bo). Continua a dare buoni risultati la Campagna Sicurezza della Polizia Locale di Castello che si avvale in particolare delle preziose segnalazioni della rete di telecamere Targa System. Con un’articolata operazione svolta lungo tutto il weekend del 26, 27 e 28 novembre sulle strade del territorio comunale, è stato possibile individuare e sanzionare in tutto 31 violazioni al Codice della Strada.

In servizio per questi controlli, mirati come sempre alla prevenzione degli incidenti e in generale alla sicurezza dei cittadini, c’erano tre pattuglie venerdì 26 sera, due sabato 27 sera e una nella giornata di domenica 28, sempre sotto la guida del comandante Leonardo Marocchi.

In un’ottica di prevenzione, le pattuglie si sono posizionate lungo le arterie principali – via Emilia, via San Carlo e Stradelli Guelfi -, nei punti dove per statistica si verifica il maggior numero di incidenti stradali. Le postazioni sono comunque situate a valle delle telecamere del Targa System che controllano gli accessi al territorio comunale, proprio per poter fare interventi mirati sulle segnalazioni provenienti da questi dispositivi, che riguardano veicoli rubati, mancate revisioni o mancate assicurazioni dei veicoli, più eventuali veicoli inseriti in una speciale black list predisposta dalla stessa Polizia Locale, con patenti ritirate o altre gravi violazioni registrate nel territorio.

“Il dato più rilevante emerso da questi controlli è l’elevato numero di automobilisti, ben 16, sanzionati per la mancata revisione del veicolo  – sottolinea il comandante Leonardo Marocchi –. Invito quindi i cittadini a verificare sulla propria carta di circolazione di essere in regola con l’obbligo di revisione ogni due anni, controllando la data dell’ultima effettuata. Questa è un’infrazione grave che rischia di mettere a repentaglio la copertura assicurativa. Inoltre comporta la sospensione dalla circolazione finché il veicolo non supera la revisione”.

Oltre alle 16 mancate revisioni, le pattuglie hanno sanzionato anche un veicolo senza assicurazione (che è stato sequestrato e sarà restituito solo dopo il pagamento della multa e dell’assicurazione). Altri 8 verbali hanno riguardato sorpassi non consentiti, fra i quali i due più pericolosi effettuati in corrispondenza di intersezioni hanno comportato il ritiro della patente di guida; e tre per superamento dei limiti di velocità.

Infine alcuni automobilisti sono stati sanzionati per aver segnalato la presenza delle pattuglie lampeggiando in direzione dei veicoli provenienti nel senso opposto di marcia.

“Molti cittadini non sono consapevoli della gravità di questo comportamento, credono che si tratti di un semplice gesto di solidarietà fra automobilisti – sottolinea il comandante -. Non si rendono conto che, oltre a commettere una violazione che comporta la decurtazione di un  punto dalla patente e una multa di 42 euro, con questo comportamento possono aiutare ad evitare i controlli anche persone alla guida di auto rubate o che hanno commesso altri reati, che ci vengono segnalati dal Targa System. E’ importante comprendere che questi controlli vengono effettuati dalle forze dell’ordine per la sicurezza della cittadinanza e perché siano efficaci è necessaria la collaborazione di tutti”.