Imola. L’ospedale di Montecatone si unisce alla triste notizia della scomparsa di Frank Williams, fondatore ed ex team principal della Williams Racing. A fine anni Novanta, sir Williams è stato in visita all’ospedale di Montecatone accompagnato da Piero Ferrari, figlio del leggendario Enzo, che era uno dei soci della Montecatone Rehabilitation Institute SpA, prima sperimentazione di ospedale con capitale pubblico e privato.

Da sinistra Maria Antonietta Vannini, Frank Williams e Piero Landi Ferrari

Una lesione al midollo spinale, riportata in un incidente stradale nel 1986 in Francia, costrinse Williams a vivere sulla sedia a rotelle con una tetraplegia.

La sua patologia accumunava i tanti pazienti che ogni anno vengono ricoverati a Montecatone. Accolto da Maria Antonietta Vannini, allora direttore dell’ospedale di Montecatone (poteva essere trattata un po’ meglio dall’ospedale prima della sua uscita di scena, ndr), e da Umberto Giliberti, amministratore delegato, Williams ha incontrato i degenti ricoverati e il personale dell’istituto.

Frank Williams e stato il più longevo Team Principal della Formula 1. Sotto la sua direzione, a partire dal 1975, la Williams ha scalato le gerarchie internazionali: la sua scuderia è divenuta la terza più vincente sui circuiti iridati, ritagliandosi un posto d’eccezione alle spalle di Ferrari e McLaren; ha aggiunto al palmares anche il secondo piazzamento per numero di campionati costruttori vinti. Se ne contano nove, il primo ottenuto nel 1980 mentre l’ultimo risale al 1997.