Imola. Si cerca di organizzare, da parte dell’Amministrazione comunale, delle festività natalizie il più possibile sobrie e tranquille visto che la pandemia continua a mordere in città. Quindi saltano, per prevenire assembramenti, i tradizionali fuochi artificiali alla Rocca sforzesca, la Befana dei vigili del fuoco che si calava dal municipio e “Accadde a Betlemme” organizzata dalle scuole paritaria San Giovanni Bosco.

Ci sarà invece, con modalità da stabilire a seconda della pandemia, la pista di ghiaccio davanti agli ex Circoli che dovrebbe essere abbastanza gestibile dal 4 dicembre 2021 al 16 gennaio 2022, dal lunedì al venerdì ore 15-24, nei giorni festivi e pre festivi ore 10.30-13 e 15-24. Ingresso a pagamento: 8 euro. Non dovrebbe creare problemi la mostra fotografica, nei locali dell’ex glorioso Bar Bacchilega, delle storie di due eccellenze di Imola quali il ristorante San Domenico (che ha conservato anche per il 2022 due stelle Michelin) e della Formula Uno.

Il punto un po’ oscuro per ora rimane “Natale Zero Pare” negli spazi del mercato ortofrutticolo già previsto dal 24 al 26 dicembre e dal 29 dicembre al 1° gennaio. Si tratta di un’iniziativa che ha sempre riscosso molto successo fra i giovani e i meno giovani vogliosi di scaldarsi e rifocillarsi con bevande, cibo e ballando a ritmo di buona musica dal vivo. Tutto molto bello, ma purtroppo c’è ancora il Coronavirus. A precisa domanda, il sindaco Marco Panieri ha risposto che “per ora la manifestazione è già in calendario e l’intenzione è di farla (a oggi con oltre 6500 “mi piace” su Facebook, ndr), naturalmente manca ancora un po’ di tempo per studiarne bene le modalità, le dimensioni dell’accesso, le mascherine o meno, ma terremo ben monitorati i dati dei contagi delle prossime settimane e assumeremo delle decisioni in merito”.

“Imola a Natale” avrà inizio il 4 dicembre con l’accensione, prevista per le 16.30, dell’albero di Natale, posizionato nel centro di piazza Matteotti. Nel contempo si accenderanno anche le luminarie che addobbano la città e di seguito i versi tratti dalle canzoni di Vasco Rossi e Cesare Cremonini. Interverranno, fra gli altri, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, il sindaco di Imola, Marco Panieri, gli assessori alla Cultura, Giacomo Gambi, alle Attività economiche e Centro storico, Pierangelo Raffini, all’Autodromo e Grandi eventi, Elena Penazzi, ed i presidenti e rappresentati di tutti gli enti che hanno reso possibile il programma per le festività natalizie, in particolare le luminarie che addobbano la città e le frasi ‘luminose’ di Vasco Rossi e Cesare Cremonini. Alla cerimonia sono stati invitati anche “Il Gallo” Claudio Golinelli, bassista di Vasco Rossi e “Ballo” Nicola Balestri, bassista di Cesare Cremonini: entrambi hanno gradito molto l’invito e, se liberi da impegni, hanno detto che saranno presenti. Subito dopo l’accensione, una breve esibizione della Banda musicale Città di Imola.

A seguire, alle 17 tutte le autorità e rappresentanti di Fondazione, enti ed associazioni si sposteranno in Piazza Caduti per la Libertà per la benedizione del Presepe, installato a cura dei volontari della Cattedrale. A seguire un breve intervento musicale del fisarmonicista Bardh Jakova, a cura della Nuova scuola comunale di musica Vassura-Baroncini.

 Un programma ricco di incontri e attento alle esigenze sanitarie – “Il programma di iniziative che va sotto il nome di Imola a Natale 2021-2022 è reso possibile proprio dalla fruttuosa collaborazione di un qualificato gruppo di associazioni, enti e fondazioni, che vogliamo ringraziare, che hanno arricchito la proposta e permesso la realizzazione delle luminarie e dell’albero di Natale in piazza Matteotti. Per questo, accendere le luci del Natale assumerà il valore di un gesto simbolico, a significare che insieme ce la possiamo fare” sottolineano il sindaco Marco Panieri e gli assessori Giacomo Gambi, Pierangelo Raffini e Elena Penazzi che richiamano subito l’attenzione sulla fase che stiamo vivendo: “Ci apprestiamo a vivere questo periodo di festività natalizie consapevoli di essere ancora all’interno della lunga, complessa, fase della pandemia. La campagna vaccinale ci permette di guardare a queste festività in maniera più ricca di fiducia, rispetto allo scorso anno, con la possibilità di trascorrerle insieme ai nostri cari, ma al contempo ci richiama a continuare a tenere alta la guardia e l’attenzione, rispettando appieno le misure di prevenzione. Proprio con questo spirito, nell’ottica di costruire una proposta natalizia ricca di incontri e attenta alle esigenze sanitarie, è nato il programma di ‘Imola a Natale 2021-2022’”.

Shopping fra negozi, mercatini – “Imola a Natale” vuol dire anche shopping. Oltre ai moltissimi negozi che offrono un’ampia scelta di idee regalo, tornano i tradizionali Mercatini di Natale organizzati dalla Pro Loco di Imola, dove si possono acquistare creazioni artigianali e prodotti tipici. Saranno riproposti, nel corso dei weekend dal 4 al 24 dicembre e nelle giornate dell’8 e 24 dicembre, nella Galleria del Centro Cittadino e in piazza Gramsci (orari: sabato 4, 11 e 18 dicembre 14.30-20; domenica 5, 12 dicembre 8-19; mercoledì 8 dicembre 8-19; domenica 19 dicembre 9-19, venerdì 24 dicembre 8-18).

 Natale di solidarietà per bambini e bambine – L’Associazione “No Sprechi” Imola raccoglierà, a partire dal 1° dicembre, giochi usati e non, libri di favole e racconti da distribuire ai bambini delle famiglie che accedono all’Emporio Solidale. Chi aderisce all’iniziativa può consegnare il regalo, dal 1° dicembre, in via Lambertini 1/p, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 11.

Proiezioni luminose sulla facciata del palazzo comunale – Da sabato 4 dicembre a domenica 9 gennaio, a partire dalle 17 sulla facciata del palazzo comunale, su piazza Matteotti, l’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’Associazione App & Down, farà proiettare immagini a tema natalizio.

Ricco è il calendario degli appuntamenti previsto per il periodo natalizio – Nei fine settimana, i bambini e le bambine potranno incontrare nelle vie del centro i Babbi Natale, con cui potranno fare delle foto ricordo, e saranno proposti brevi interventi musicali per intrattenere i cittadini e visitatori che saranno in centro storico. La Nuova scuola comunale di musica Vassura-Baroncini propone un’animazione musicale a cura delle classi di canto pop, jazz e rock sabato 11 dicembre a partire dalle 17 in piazza Matteotti. La domenica 12 dicembre sarà invece l’occasione riascoltare in Piazza caduti per la Libertà (ore 17) Bardh Jakova con la magia della sua fisarmonica. Sabato 18 dicembre in piazza Matteotti (ore 16,30) il Coro Cresci Cantando & Young Singers farà esibire i propri giovani componenti con canzoni a tema introdotte da brevi testi; mentre la tradizionale fiaccolata dei Difensori della Rocca concluderà il pomeriggio partendo dal piazzale della Rocca Sforzesca (ore 18) fino a piazza Matteotti.

Incontri, musica e teatro a Natale – Durante le Festività numerosi appuntamenti per tutti nei teatri cittadini e nei luoghi della cultura. Classica, rock, gospel, sinfonica, c’è musica per tutti i gusti: il Christmas Show 8.0 dell’Imola Big Band al Teatro Osservanza il 3 (ore 20,45) e 4 dicembre (ore 20,45); i concerti natalizi della Nuova Scuola Comunale Vassura Baroncini (si svolgono tutti nell’auditorium della scuola) sabato 18 dicembre alle ore 17.30 e mercoledì 22 dicembre alle 19; martedì 7 dicembre (ore 20,45) nell’ambito della 18° edizione dei Concerti dell’Accademia Pianistica, interverranno, nella sala Mariele Ventre, Dennis Gasanov, violinista e Martina Consonni, pianista; il Concerto di Natale della Filarmonica Imolese al Teatro Stignani il 24 dicembre alle ore 21 e il 26 dicembre alle ore 15.30; i concerti della Corale Perosi il 26 dicembre nella Chiesa dell’Osservanza (alle ore 21) e il 5 gennaio nella Chiesa di Nostra Signora di Fatima, in collaborazione con la formazione juniores della Filarmonica Imolese (alle ore 21); il concerto di Natale in occasione del Giubileo nel 750° della Dedicazione della Cattedrale, a cura del Coro Interparrocchiale Diocesi di Imola, domenica 19 dicembre alle ore 20.30 nella Basilica Cattedrale di San Cassiano; la festa di Natale organizzata al Centro giovanile Ca’ Vaina, giovedì 23 dicembre alle ore 21.30, i concerti organizzati da Emilia Romagna Festival, tra cui il Concerto di Natale al Museo Diocesano il 16 dicembre, alle ore 21, e al Teatro Stignani lo spettacolo “Astor un secolo di tango” offerto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola alla città il 29 dicembre alle ore17.30.

La magia del teatro per le feste natalizie propone al Teatro Stignani il 18 dicembre, alle 21, il teatro dialettale con lo spettacolo di Natale organizzato dalla CARS in collaborazione con il Comune di Imola, in occasione della celebrazione del Centenario della Filodrammatica di Casola Canina. Al Teatro dell’Osservanza nello stesso giorno l’Associazione TILT – Trasgressivo Imola Laboratorio Teatro propone lo spettacolo “’A Cirimonia (l’impossibilità della verità). Domenica 19 dicembre al Teatro dell’Osservanza la proiezione de “Lo Schiaccianoci”, un classico di Natale dal Teatro Bolshoi di Mosca. Al teatro Ebe Stignani torna lo spettacolo del 31 dicembre (ore 20,30) con in scena “Se devi dire una bugia dilla grossa” di Ray Cooney, versione italiana di Iaia Fiastri.

Il programma natalizio si conclude con una conferenza organizzata a palazzo Tozzoni mercoledì 5 gennaio (ore 17,30) dal titolo “Seguendo la luce della stella. Il cammino dei Magi nel dialogo Oriente-Occidente” con Antonio Panaino, Professore ordinario di Filologia, Storia e Religioni dell’Iran dell’Università di Bologna, uno dei massimi esperti sul tema delle origini del “mito” dei Re Magi.

Arriva la Befana – Le festività si concluderanno con l’arrivo della Befana, giovedì 6 gennaio: nelle piazze principali del centro storico – piazza Matteotti, piazza Gramsci e piazza Caduti per la Libertà – saranno allestiti degli stand nei quali le Befane distribuiranno ai bambini e alle bambine le tradizionali calze della Befana (a partire dalle 15.30).

Parcheggi a sbarre gratuiti dalle 17,30 – Anche quest’anno buone notizie per gli automobilisti che vengono in Centro Storico per lo shopping. Infatti, dal 4 dicembre all’8 gennaio, dalle 17.30 alle 19 sarà possibile parcheggiare gratuitamente nei cinque parcheggi a sbarre a ridosso del centro storico: Centro Città (ex Aspromonte), Ortomercato (ex Mercato Ortofrutticolo), Guerrazzi, Ragazzi del ’99 e Palestra Cavina.

Per rimanere aggiornati su tutte le iniziative del periodo, vi invitiamo a consultare il sito del Comune di Imola, dove sarà disponibile il PDF completo del programma, le pagine Facebook Comune di Imola e Comune di Imola – Cultura, inoltre www.imolacentrostorico.it e www.visitareimola.it.

(m.m.)