Imola. Il complesso sportivo “Enrico Gualandi” di via Ortignola è stato riconosciuto come palestra che promuove la salute (Pps) e come palestra in cui svolgere attività motoria adattata (Pps-Ama) dalla Regione Emilia-Romagna e dal Dipartimento di sanità pubblica dell’Azienda Usl di Imola.

L’obiettivo di questo accreditamento è la creazione di una rete tra Aziende Usl e palestre pubbliche e private di tutta la regione, certificate e istituzionalmente riconosciute dal Servizio sanitario regionale, per promuovere la salute di tutti i cittadini e in particolare favorire l’esercizio fisico. Una rete di strutture che promuova stili di vita sani, e che persegua principi del fair play nella competizione, e dell’equità e non discriminazione delle persone, favorendo l’accesso e l’inclusione di tutti.

“Questo riconoscimento premia un impegno che non comincia oggi – rivendica Paola Lanzon, presidente di Deai, società di gestione dell’impianto –. Fin dall’apertura, infatti, l’attività del nostro complesso sportivo, a tutti i livelli (corsi di gruppo e in mini gruppi, lezioni private e personal trainer), si è rivolta anche a persone con obiettivi ed esigenze particolari come la rieducazione posturale globale e il recupero muscolo-articolare a seguito di un intervento o di un incidente. A gennaio dello scorso anno, inoltre, abbiamo avviato anche i corsi di acquaticità, nuoto e ginnastica in acqua per persone con problematiche neurologiche. Non possiamo che essere soddisfatti per il fatto che questo nostro lavoro sia stato apprezzato anche a livello istituzionale e venga esteso a chiunque si rivolgerà al Servizio sanitario per questo genere di terapie”.

Aspetto non meno significativo, “questo accreditamento premia anche la sicurezza del nostro impianto – aggiunge la Lanzon –. Ancora di più in questo momento, in cui il rispetto delle normative per il contenimento della diffusione del Coronavirus è il nostro obiettivo principale, possiamo assicurare ulteriormente ai nostri utenti che a Ortignola è possibile praticare attività sportiva (dal nuoto libero ai corsi di nuoto in piscina, dai corsi in palestra alle attività in sala pesi) in sicurezza”.