Imola. L’assemblea dei soci del Moto Club ha nominato il nuovo consiglio direttivo giunto al termine del suo regolare mandato. Confermata la carica a presidente di Giancarlo Salvi, nuova l’elezione a vicepresidente di Giacomo De Magistris e nuovo il segretario, Carmine Sabino Palermo. Al gruppo di lavoro, che rimarrà in carica fino al 2025, si affianca da quest’anno anche Lorenzo Gresini, figlio di Fausto ex pilota e fondatore della Gresini Racing di motociclismo.

“Sono molto contento dei nuovi ruoli e delle nuove adesioni – dice il presidente Salvi –. Lorenzo e Giacomo sono due giovani che daranno sicuramente nuova linfa vitale e nuove occasioni per poter avvicinare sempre più iscritti alla nostra associazione”.

Tanti gli impegni già in programma e tanti gli obiettivi da raggiungere. “In questi giorni – prosegue Salvi -, abbiamo incontrato il direttore dell’autodromo di Imola, Pietro Benvenuti ed è emersa la comune determinazione nel collaborare per riportare, a partire dal 2023, il Campionato del Mondo di Superbike. Ecco, questo sicuramente è tra i primi propositi che abbiamo messo in agenda. Poi, naturalmente, proseguiremo ad organizzare i corsi per gli ufficiali di percorso, continueremo ad occuparci delle pratiche per l’iscrizione al registro storico delle moto ultra ventennali e lavoreremo per poter riportare i corsi di guida per i ragazzi. Covid permettendo, vogliamo organizzare, anche per il prossimo anno, motoraduni e occasioni di incontro per i soci”.