Cresce l’incidenza, 176 casi ogni 100mila abitanti. Rt stabile a 1,18. Il tasso di occupazione dei posti in area medica e in terapia intensiva è rispettivamente 10,6% e 8,5%. La variante delta è ancora la predominante nel nostro Paese, mentre sono stati segnalati 26 casi con variante omicron. Questi in sintesi di dati della Cabina di regia del ministero della Salute che avverte: “Occorre continuare a mantenere comportamenti prudenti e accelerare la campagna vaccinale con la dose di richiamo”.

In zona gialla Calabria, Friuli Venezia Giulia e provincia di Bolzano.

Nelle ultime 24 ore in Italia vi sono stati 98 decessi (ieri 66), i contagi sono 12.712 (ieri 19.215), come al solito in calo a causa del minor numero di tamponi effettuati nel giorno festivo, mentre è in crescita il tasso di positività: 4,1% (ieri 3.8%). Terapie intensive : + 27 rispetto a ieri, ricoverati con sintomi: + 254. I guariti sono 8.151.

In Emilia Romagna 9 decessi: uno a Parma (una donna di 77 anni), uno nel modenese (un uomo di 76 anni), 2 in provincia di Bologna (entrambi uomini, rispettivamente di 66 e 88 anni), 2 a Ferrara (due uomini, di 79 e 93 anni), uno nel ravennate (una donna di 86 anni), 2 in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 77 anni e una donna di 88). Nessun decesso nelle province di Piacenza, Reggio Emilia e Rimini. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.916. I positivi odierni sono 1.828 (ieri 1.973) con un indice di positività al 8,9% (ieri 6,6%).

Nell’Ausl di Imola 53 nuovi contagiati (ieri 64). Le persone del circondario ricoverate in terapia intensiva a Bologna sono 4 (-1), i casi attivi: 675.

FAQ sulle misure adottate zona per zona (aggiornate in tempo reale) >>>> 

Alla scoperta del certificato verde >>>>

Green pass sui luoghi di lavoro, tutte le FAQ >>>>

Aggiornamento ore 12 del 13 dicembre (dati del 12 dicembre)

Terapie intensive: + 27 rispetto a 24 ore fa, i nuovi ingressi sono 60 (ieri 54), per un totale di 856 ricoverati.

I decessi sono 98 (ieri 66) con 12.712 positivi (ieri 19.215), 313.536 i tamponi (ieri 501.815). I morti da inizio pandemia sono 134.929, i casi complessivi 5.238.221. In crescita i casi attivi: 290.757 (nelle 24 ore + 5.880).

I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari Covid sono 6.951 (+ 254). Isolamenti domiciliari in crescita: 282.950 (ieri 277.351).

I guariti nelle 24 ore sono 8.151 per un totale di 4.805.809.

Nove decessi in Emilia Romagna. I positivi sono 1.828 (ieri 1.973), con 20.433 tamponi (ieri 29.773). 487 i guariti. I casi attivi sono 33.597 (+ 1.332), in crescita le terapie intensive: 88 (+ 3) e i ricoverati negli altri reparti Covid 1.004 (+ 58).

I positivi in Italia

Il Molise segnala 0 casi. Con oltre mille positivi: Veneto 2.096 (3.271), Emilia Romagna 1.828 (ieri 1.973), Lazio 1.470 (1.965), Lombardia 1.339 (3.278), Piemonte 1.227 (1.206).

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Situazione epidemiologica

Sono 180 i nuovi positivi registrati nel Circondario Imolese nel periodo 11-12-13 dicembre su 1575 test molecolari e 755 test antigenici rapidi refertati: 50 fino a 14 anni, 13 dai 15 ai 24 anni, 58 tra i 25 e i 44 anni, 43 tra i 45 e i 64 anni e 16 dai 65 anni in poi. 66 sono asintomatici, 63 individuati tramite contact tracing, 1 tramite screening sierologico. 70 al momento della diagnosi erano già isolati, 9 riferibili a focolaio già noto.

Nel weekend si sono registrati due decessi: una donna imolese di 79 anni, e una donna domiciliata a Faenza di 77 anni.

176 guariti. Sono a 675 i casi attivi mentre sono 15.649 i casi totali da inizio pandemia. Sono a 4 i cittadini del circondario in Terapia intensiva a Bologna

Vaccinazioni

227.460 le vaccinazioni totali eseguite sul territorio da inizio campagna, circa 22.650 le terze dosi.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 476.413 casi di positività, 1.828 in più rispetto a ieri, su un totale di 20.433 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell’8,9%; un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Tutte le informazioni sulla campagna vaccinale >>>>

Alle ore 16 sono state somministrate complessivamente 7.802.172 dosi; sul totale sono 3.577.955 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi sono 834.985.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 776 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 419 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 520 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’istituto zooprofilattico della Lombardia e dell’Emilia-Romagna, sede di Parma, e il Policlinico San Matteo di Pavia, hanno sequenziato i primi 2 casi in Emilia-Romagna di variante Omicron. Si tratta di un uomo e una donna, residenti entrambi nel piacentino. Non presentano sintomi gravi e si trovano in isolamento domiciliare.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 38,4 anni.

Sui 776 asintomatici, 448 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 44 con lo screening sierologico, 60 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 13 tramite i test pre-ricovero. Per 211 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 355 nuovi casi, seguita da Bologna (319); poi Reggio Emilia (252) e Rimini (213). Quindi Ravenna (183), Ferrara (165) e Cesena (101). A seguire Parma (81), Forlì (72), il Circondario Imolese (53). Infine, Piacenza, con 34 nuovi casi.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 11.424 tamponi molecolari, per un totale 6.861.699. A questi si aggiungono anche 9.009 test antigenici rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 487 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 428.900. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 33.597 (+1.332). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 32.505 (+1.271), il 96,7% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 9 decessi: uno a Parma (una donna di 77 anni), uno nel modenese (un uomo di 76 anni), 2 in provincia di Bologna (entrambi uomini, rispettivamente di 66 e 88 anni), 2 a Ferrara (due uomini, di 79 e 93 anni), uno nel ravennate (una donna di 86 anni), 2 in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 77 anni e una donna di 88). Nessun decesso nelle province di Piacenza, Reggio Emilia e Rimini.

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.916.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 88 (+3), 1.004 quelli negli altri reparti Covid (+58).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 3 a Parma (+1 rispetto a ieri); 9 a Reggio Emilia (+1); 7 a Modena (invariato); 25 a Bologna (-1); 4 a Imola (invariato); 11 a Ferrara (+2); 14 a Ravenna (invariato); 4 a Forlì (invariato); 2 a Cesena (invariato); 9 a Rimini (+1). Nessun ricovero a Piacenza (-1 rispetto a ieri).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 28.287 a Piacenza (+34 rispetto a ieri, di cui 20 sintomatici), 35.063 a Parma (+81, di cui 15 sintomatici), 55.309 a Reggio Emilia (+252, di cui 152 sintomatici), 78.534 a Modena (+355, di cui 179 sintomatici), 99.491 a Bologna (+319, di cui 222 sintomatici), 15.649 casi a Imola (+53, di cui 35 sintomatici), 29.355 a Ferrara (+165, di cui 38 sintomatici), 39.891 a Ravenna (+183, di cui 107 sintomatici), 22.379 a Forlì (+72, di cui 60 sintomatici), 25.144 a Cesena (+101, di cui 68 sintomatici) e 47.311 a Rimini (+213, di cui 156 sintomatici).