Nelle ultime 24 ore in Italia vi sono stati 129 decessi (ieri 120), i contagi sono 23.195 (ieri 20.677) con il tasso di positività al 3,7% (ieri 2,7%). Terapie intensive: + 7 rispetto a ieri, ricoverati con sintomi: + 146. I guariti sono 14.802.

In Emilia Romagna 14 decessi: uno in provincia di Parma (una donna di 93 anni), due nel reggiano (una donna di 89 anni e un uomo di 84), uno nel modenese (un uomo di 83 anni), 6 in provincia di Bologna (3 donne, rispettivamente di 80 anni – deceduta a Imola –, 81 e 100 anni; e 3 uomini, di 79, 81 e 82 anni, quest’ultimo deceduto a Imola), 2 nel ferrarese (una donna di 93 anni e un uomo di 69), uno nel ravennate (una donna di 65 anni), uno in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 95 anni). Nessun decesso nelle provincie di Piacenza e Rimini. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.953. I positivi odierni sono 1.898 (ieri 1.845) con un indice di positività al 4,8% (ieri 4,4%).

Nell’Ausl di Imola 66 nuovi contagiati (ieri 67) con un indice di positività al 5,9%. Le persone del circondario ricoverate in terapia intensiva a Bologna sono 4 (come ieri), i casi attivi: 722 (+ 39). 27 i guariti.

FAQ sulle misure adottate zona per zona (aggiornate in tempo reale) >>>> 

Alla scoperta del certificato verde >>>>

Green pass sui luoghi di lavoro, tutte le FAQ >>>>

Aggiornamento ore 12 del 15 dicembre (dati del 14 dicembre)

Terapie intensive: + 7 rispetto a 24 ore fa, i nuovi ingressi sono 84 (ieri 93), per un totale di 870 ricoverati.

I decessi sono 129 (ieri 120) con 23.195 positivi (ieri 20.677), 634.638 i tamponi (ieri 776.563). I morti da inizio pandemia sono 135.178, i casi complessivi 5.282.076. In crescita i casi attivi: 305.653 (nelle 24 ore + 8.259).

I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari Covid sono 7.309 (+ 146). Isolamenti domiciliari in crescita: 297.474 (ieri 282.950).

I guariti nelle 24 ore sono 14.802 per un totale di 4.841.245.

Quattordici decessi in Emilia Romagna. I positivi sono 1.898 (ieri 1.845), con 39.890 tamponi (ieri 41.927). 634 i guariti. I casi attivi sono 36.095 (+ 1.250), in crescita le terapie intensive: 99 (+ 7), stabili i ricoverati negli altri reparti Covid 999 (2 casi eliminati perché non confermati dal tampone molecolare).

I positivi in Italia

Nessuna regione con 0 casi. Con oltre mille positivi: Lombardia 4.765 (3.830), Veneto 3.677 (4.088), Emilia Romagna 1.898 (ieri 1.845), Lazio 1.887 (1.921), Piemonte 1.861 (1.853), Campania 1.621 (1.304), Sicilia 1.404 (1.037), Toscana 1.036 (662).

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Situazione epidemiologica

Sono 66 i nuovi positivi registrati nel Circondario Imolese su test 781 molecolari e 338 test antigenici rapidi refertati: 28 fino a 14 anni, 5 dai 15 ai 24 anni, 15 tra i 25 e i 44 anni, 14 tra i 45 e i 64 anni e 4 dai 65 anni in poi. 33 sono asintomatici, 32 individuati tramite contact tracing, 1 tramite screening sierologico. 42 al momento della diagnosi erano già isolati, 1 riferibile a focolaio già noto

Purtroppo oggi si registrano due decessi: una donna di Medicina di 80 anni e un uomo di Dozza di 82 anni.

27 guariti. Sono 722 i casi attivi mentre sono 15.782 i casi totali da inizio pandemia. Sono 4 i cittadini del circondario in Terapia intensiva a Bologna

Vaccinazioni

229.439 le vaccinazioni totali eseguite sul territorio da inizio campagna, circa 24.280 le terze dosi. Sono state 231 le dosi somministrate oggi al nuovo hub Padiglione 12 ex Area Lolli. A partire da domani, 16 dicembre, si avvieranno le vaccinazioni per i bimbi di età compresa tra i 5 anni compiuti e gli 11, in condizioni di fragilità, che sono stati invitati alla vaccinazione direttamente dal Servizio Vaccinazioni Infanzia dell’Ausl di Imola. Si invitano i cittadini a non chiamare i medici di medicina generale per richiedere la vaccinazione. Entro la prossima settimana saranno attivate disponibilità a Cup per vaccinazioni eseguite dai medici di medicina generale presso le medicine di gruppo aderenti o presso il centro Medico Autodromo per cittadini di età compresa tra i 40 ed i 49 anni di età.

In considerazione dell’attuale andamento epidemico, a partire da oggi l’accesso alle strutture aziendali è permesso ai soli visitatori e accompagnatori che siano in possesso di Green Pass “rafforzato”.

Resta possibile l’accesso a chi accompagna assistiti per i quali la presenza di un accompagnatore è necessaria anche ai fini di una efficace presa in carico (minori, donne in gravidanza, soggetti con disabilità/fragilità).

Queste misure si rilevano necessarie a scopo cautelativo, anche per garantire, per quanto possibile, l’accessibilità ai reparti di degenza dei famigliari dei ricoverati, sempre nel rispetto delle regole precauzionali (accesso di un solo visitatore per paziente, nelle fasce orarie definite dai singoli reparti). L’accesso al reparto viene temporaneamente sospeso in caso di eventuale cluster, fino alla sua risoluzione: in questi casi sono garantite quotidianamente le informazioni ai parenti mediante disponibilità telefonica dei medici di reparto.

Per maggiori informazioni pagina internet dei sito aziendale >>>>

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 480.144 casi di positività, 1.898 in più rispetto a ieri, su un totale di 39.890 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 4,8%.

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Tutte le informazioni sulla campagna vaccinale >>>>

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 7.879.070 dosi; sul totale sono 3.581.373 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi sono 900.008.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 841 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 415 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 599 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 35,4 anni.

Sugli 841 asintomatici, 435 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 15 con lo screening sierologico, 113 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 13 tramite i test pre-ricovero. Per 265 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 363 nuovi casi, seguita da Reggio Emilia (359) e Ravenna (306). Quindi Rimini (173), Cesena (148), Forlì (145) e Parma (128). Poi Ferrara (98), Piacenza (73) e il Circondario Imolese (66). Infine, Modena, con 39 nuovi casi.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 24.371 tamponi molecolari, per un totale di 6.911.135. A questi si aggiungono anche 15.519 test antigenici rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 634 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 430.096. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 36.095 (+1.250). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 34.997 (+1.243), il 97% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 14 decessi: uno in provincia di Parma (una donna di 93 anni), due nel reggiano (una donna di 89 anni e un uomo di 84), uno nel modenese (un uomo di 83 anni), 6 in provincia di Bologna (3 donne, rispettivamente di 80 anni – deceduta a Imola –, 81 e 100 anni; e 3 uomini, di 79, 81 e 82 anni, quest’ultimo deceduto a Imola), 2 nel ferrarese (una donna di 93 anni e un uomo di 69), uno nel ravennate (una donna di 65 anni), uno in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 95 anni). Nessun decesso nelle provincie di Piacenza e Rimini.

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.953.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 99 (+7), stabili (999) quelli negli altri reparti Covid: ai 1.001 comunicati ieri ne vanno tolti 2, in quanto positivi al test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 5 a Parma (+1 rispetto a ieri); 10 a Reggio Emilia (+1); 10 a Modena (+2); 28 a Bologna (+2); 4 a Imola (invariato); 10 a Ferrara (+2); 15 a Ravenna (invariato); 4 a Forlì (invariato); 2 a Cesena (invariato); 11 a Rimini (-1). Nessun ricovero a Piacenza, come ieri.

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 28.453 a Piacenza (+73 rispetto a ieri, di cui 37 sintomatici), 35.278 a Parma (+128, di cui 59 sintomatici), 55.872 a Reggio Emilia (+359, di cui 205 sintomatici), 78.813 a Modena (+39, di cui 9 sintomatici), 100.364 a Bologna (+363, di cui 157 sintomatici), 15.782 casi a Imola (+66, di cui 33 sintomatici), 29.584 a Ferrara (+98, di cui 21 sintomatici), 40.317 a Ravenna (+306, di cui 239 sintomatici), 22.616 a Forlì (+145, di cui 113 sintomatici), 25.376 a Cesena (+148, di cui 116 sintomatici) e 47.689 a Rimini (+173, di cui 68 sintomatici).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi sono stati eliminati 3 casi, positivi al test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare.