Castel San Pietro Terme (BO). Il Presepe è una delle tradizioni più amate dai cittadini di Castel San Pietro Terme e anche quest’anno è protagonista in tutto il territorio comunale. Per un assaggio virtuale si può guardare il video pubblicato dalla Pro Loco.

Presepe della chiesa dei frati Cappuccini a Castel San Pietro Terme

Passeggiando nel centro storico, non c’è che l’imbarazzo della scelta, a cominciare da piazza XX Settembre, cuore della città, dove si può ammirare quello di Gianni Buonfiglioli con statue a grandezza naturale che si ispirano ad alcuni abitanti di Castel San Pietro (purtroppo oggetto di atti vandalici che hanno causato la distruzione del Bambin Gesù).

Nel Santuario del SS. Crocifisso c’è il presepe con statue in gesso colorate con accenni paesaggistici raffiguranti Castel San Pietro e nello spazio di fianco al campanile c’è quello allestito dai Lupetti del Gruppo Scout Agesci di Castel San Pietro.

Nella Chiesa di Santa Maria Maggiore sono esposti il presepe in terracotta monocroma di Cleto Tomba datato 1943 e quello nella Cappella della Madonna. Proprio di fronte alla chiesa parrocchiale, da non perdere nella sala espositiva comunale la mostra di Cleto Tomba che comprende anche diversi presepi.

A pochi passi, nel portale dell’ex chiesa di San Bartolomeo in piazza Galilei c’è un presepe con sagome in legno e nel cortile dell’ex asilo con accesso in via Matteotti il presepe dello scultore Eros Mariani. Da sempre il più ammirato è il presepe artistico computerizzato al Convento dei Frati Cappuccini all’angolo fra via Viara e via Tanari, costruito da Dario Gualandi con materiali del Sillaro e ispirato a luoghi e tradizioni del territorio castellano.

Nella suggestiva atmosfera del Giardino degli Angeli è allestito il “Presepe della Speranza” realizzato da Gianni Buonfiglioli. Nell’ex stazione delle corriere in piazza Martiri Partigiani è collocato il presepe artistico di Sandro Zaniboni, mentre nel Parco archeologico (ex cinema Bios) in via San Pietro c’è un presepe luminoso, e c’è anche un presepe davanti all’ingresso della chiesa di Santa Clelia in via Scania.

Presepe nel Giardino degli Angeli

Il percorso continua anche nelle frazioni: a Osteria Grande il presepe artistico nella Chiesa di San Giorgio e quello sulle acque del Laghetto Mariver collocato su una zattera; a Poggio Grande il presepe della chiesa di San Biagio; a Gallo Bolognese ci sono alcuni presepi nella Chiesa dei Santi Re Magi; a Varignana nel cortile adiacente alla Chiesa di San Lorenzo è collocata una natività con figure a grandezza naturale (da non perdere una visita alla cripta preromanica del IX secolo); un presepe è presente anche nel Santuario della Madonna del Lato a Montecalderaro; nella chiesa di San Mamante a Liano si può ammirare quello in cartapesta dipinta creato dalle monache clarisse di Osimo nel 1700 e donato alla parrocchia dalla famiglia Deri.

E altri ancora…

Informazioni e programma completo di Castèlanadèl 2021 sui siti web: www.comune.castelsanpietroterme.bo.itwww.prolococastelsanpietroterme.it e sulle pagine Facebook del Comune di Castel San Pietro Terme e Prolococastelsanpietro Terme.