Castel San Pietro Terme (BO). L’importante è avere riaperto. Le Terme di Castel San Pietro chiudono la stagione con un sorriso. Per essere tornate ad operare, ma anche per l’importante ritorno di pazienti dopo un 2020 difficilissimo.

Il gazebo dell’acqua sulfurea alle Terme di Castel San Pietro Terme

“Non possiamo che ringraziare innanzitutto i nostri pazienti che hanno dimostrato una grande fiducia nella nostra struttura e nei nostri percorsi curativi e riabilitativi – afferma Stefano Iseppi, amministratore delegato Terme di Castel San Pietro -. Non era scontata dopo un 2020 molto difficile, una ripartenza come quella di questi mesi, un segno di piena fiducia nelle Terme, nelle nostre acque curative, nelle nostre argille. Poi un grande apprezzamento va ai dipendenti che, nonostante le rigide regole di funzionamento legate alla sicurezza contro i rischi di contagio, hanno espletato le loro attività nel modo migliore, favorendo l’accoglienza dei pazienti in totale sicurezza e con il sorriso sulle labbra. Un anno, infine, contrassegnato anche da importanti novità, in quanto abbiamo allargato l’equipe dei nostri medici. Alle figure storiche e fondanti come otorini e fisiatri e nutrizionisti, si sono infatti aggiunti un cardiologo e un ortopedico, un podologo e un agopuntore e un audiometrista.

Un primo bilancio

In attesa dei numeri ufficiali è già possibile tracciare un primo bilancio dell’anno in corso. “Vi è stato un crescendo di prestazioni da agosto in poi e possiamo già dire che è stato un anno con riflessi positivi, nonostante tutte le attività siano ancora condizionate dai protocolli di prevenzione dal covid – sottolinea Iseppi -. La pandemia ha influenzato in particolare l’area del respiro, quindi i trattamenti per sordità rinogena, asma e allergie; mentre si è verificato un recupero importante nell’area dei fanghi e dei bagni termali che si sono molto avvicinati ai livelli pre-pandemici”.

E’ importante ricordare che le Terme hanno lavorato sempre con una capienza inferiore rispetto alle sue potenzialità per garantire i distanziamenti e i tempi necessari per la sanificazione degli spogliatoi.

“Infine – conclude Iseppi – non possiamo dimenticare il Bonus Terme che è stato un piccolo incentivo economico, ma di grande importanza per aver riavvicinato alle Terme numerose persone e aver permesso ad altre di godere per la prima volta delle nostre prestazioni. Chiudiamo l’anno con il sorriso di chi ha visto ritornare tanti pazienti, soddisfatti per le prestazioni degli anni precedenti – conclude Iseppi -. E ora siamo pronti a ripartire, anticipando i tempi, vista la numerosa richiesta in particolare di fanghi e bagni. Si possono già prenotare visite mediche e cure: gli ambulatori saranno attivi dal 14 febbraio e le cure termali da lunedì 28 febbraio”.

Terme di Castel San Pietro: Ufficio informazioni 051.941247 – Prenotazioni visite 051.940408 – Numero verde 800213540 – info@termedicastelsanpietro.ithttps://www.termedicastelsanpietro.it/