Nelle ultime 24 ore in Italia 231 decessi (ieri 259). I positivi nelle 24 ore sono 189.109 (ieri 170.844), tasso di positività al 17,3% (ieri 13,9%). Terapie intensive: + 36, ricoverati con sintomi: + 452. I guariti sono 33.037.

In Emilia Romagna 15 decessi (ieri 25): due in provincia di Parma (1 donna di 73 anni e 1 uomo di 87); uno in provincia di Reggio Emilia (1 uomo di 69 anni); tre in provincia di Modena (tre uomini, di cui uno di 89 e due di 90 anni), tre in provincia di Bologna (3 uomini di 79, 85 e 95 anni); tre in provincia di Ferrara (1 donna di 59 anni e due uomini di 71 e 75 anni); due in provincia di Ravenna (2 uomini di 45 e 78 anni). Un decesso infine riguarda una persona residente fuori regione: un uomo di 88 anni, la cui morte è stata registrata dall’Asl di Bologna.In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 14.296.

I positivi odierni sono 13.671 (ieri 8.773) con un indice di positività al 21,8% (ieri 14.7%). Sono 141 i pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna (+ 6 rispetto a ieri); l’età media è di 62,2 anni. Sul totale, 103 (quindi il 73%) non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 60,2 anni), mentre 38 sono vaccinati con ciclo completo (età media 67,1 anni).

Nell’Ausl di Imola 637 positivi (ieri 809), non è possibile stabilire il tasso di positività in qunato nonm è stato fornito il dato sui tamponi. Le persone del circondario ricoverate in terapia intensiva sono 9 (- 2). 604 guariti, 2106 casi attivi (ieri 2073).

FAQ sulle misure adottate con o senza green pass >>>> 

Alla scoperta del certificato verde >>>>

Green pass sui luoghi di lavoro, tutte le FAQ >>>>

La tabella delle attività consentite in base alle varie zone >>>>

Aggiornamento ore 12 del 5 gennaio (dati del 4 gennaio)

Terapie intensive: + 36 rispetto a 24 ore fa, i nuovi ingressi sono 132 (ieri 153), per un totale di 1.428 ricoverati.

I decessi sono 231 (ieri 259), 189.109 positivi (ieri 170.844), 1.094.255 tamponi (ieri 1.228.410). I morti da inizio pandemia sono 138.276, i casi complessivi 6.756.035. Casi attivi: 1.421.117 (nelle 24 ore + 155.820).

I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari Covid sono 13.364 (+ 452). Isolamenti domiciliari in crescita: 1.406.325 (ieri 1.250.993)

I guariti nelle 24 ore sono 33.037 per un totale di 5.196.642.

15 decessi in Emilia Romagna (ieri 25). I positivi sono 13.671 (ieri 8.773), con 62.550 tamponi (ieri 59.572). 2.585 i guariti. I casi attivi sono 121.821 (+ 11.071), in crescita le terapie intensive: 141 (+ 6) e i ricoverati negli altri reparti Covid: 1.622 (+ 43).

I positivi in Italia

Nessuna regione con 0 casi. Solo tre le regioni con men o di mille casi: Basilicata, Molise, Valle d’Aosta. In Lombardia: 51.587 nuovi casi nelle 24 ore (ieri 50.104), seguono Campania 16.972 (12.058), Toscana 16.957 (18.868), Piemonte 16.937 (20.453), Veneto 16.871 (16.602), Lazio 16.464 (9.377), Emilia Romagna 13.671 (ieri 8.773), Sicilia 7.328 (6.415), Puglia 5.514 (3.670), Abruzzo 5.315 (5.061), Umbria 3.967 (3.811), Friuli Venezia Giulia 3.931 (3.806), Provincia di Trento 2.372 (2.290), Liguria 2.231 (2.068), Calabria 2.204 (1.905), Marche 2.147 (1.601), Provincia Bolzano 1.370 (1.310), Sardegna 1.239 (1.123) .

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Situazione epidemiologica

Sono 637 i casi registrati oggi: 29 fino a 14 anni, 135 dai 15 ai 24 anni, 224 tra i 25 e i 44 anni, 196 tra i 45 e i 64 anni e 53 dai 65 anni in poi. 251 sono sintomatici, 97 individuati tramite contact tracing. I test refertati ieri sono stati 2006. 604 guariti, 2106 casi attivi, 19.353 casi totali da inizio pandemia.

Modalità organizzative in ospedale

Nei giorni scorsi c’è stato un ampliamento della disponibilità dei posti letto della Medicina Covid o sospetti Covid che sono attualmente a 44: 29 i Covid accertati ricoverati ad oggi in reparto ordinario. Scendono a 9 i cittadini del circondario in Terapia Intensiva (di cui 4 ad Imola).

In seguito alle recenti disposizioni normative che hanno esteso l’obbligo di indossare la mascherina FFP2 in situazioni particolarmente a rischio e poiché le strutture sanitarie sono ambienti “fragili”, l’Ausl di Imola ha determinato che i visitatori che accedono ai reparti di degenza sono tenuti ad indossare una FFP2 all’interno dell’ospedale, in assenza della quale non potranno accedere al reparto.

L’utilizzo della FFP2 è raccomandato anche per i cittadini che accedono ai servizi ambulatoriali. Si ricorda peraltro che l’accesso degli accompagnatori non è di norma consentito. Si ricorda infine che dal 15 dicembre scorso è già attiva la regola che consente l’accesso dei visitatori e accompagnatori solo se in possesso di Green Pass rafforzato, con l’eccezione degli accompagnatori/caregiver di pazienti minori, gravide, disabili/fragili.

Vaccinazioni

Dall’avvio della campagna vaccinale sono state oltre 25.3150 le vaccinazioni eseguite sul territorio (nei soli hub aziendali ieri sono state vaccinate 1140 persone, di cui 28 prime dosi)

Per quanto riguarda le prenotazioni vaccinali, si pregano i cittadini che sono attualmente positivi o che hanno avuto la malattia di recente a cancellare l’eventuale prenotazione vaccinale, che non deve essere effettuata prima di 3 mesi dal primo tampone positivo. L’Azienda USL sta comunque incrociando i data base per eliminare automaticamente le prenotazioni dei soggetti in questa condizione e liberare posti per altri cittadini.

Tracciamento

Allo scopo di garantire il tracciamento dei numerosi casi di positività emergenti ogni giorno sono state attivate nuove procedure informatizzate di tracciamento, invio dei provvedimenti di isolamento e programmazione dei tamponi di controllo. I cittadini che risultano positivi ad un test ricevono un Sms che riporta una parte del codice fiscale dell’assistito in modo da garantire la privacy ma di rendere riconoscibile il destinatario del messaggio, in cui si indica che la persona deve ritenersi isolata e si invia un link al modulo di raccolta di informazioni, da cui si sviluppano le azioni conseguenti (invio del provvedimento di isolamento, invio Sms con appuntamento tampone, eventuale chiusura del caso se il tampone di controllo risulta negativo). E’ pertanto essenziale che i cittadini che ricevono l’Sms compilino il modulo non appena ricevono il link.

I test antigenici positivi eseguiti nelle farmacie del territorio entrano automaticamente nel sistema di tracciamento e generano l’invio dell’Sms mentre i test antigenici “fai da te” non sono formalmente riconosciuti, pertanto chi li eseguisse risultando positivo dovrà chiamare il proprio medico di famiglia che potrà richiedere un tampone molecolare all’Azienda Usl di Imola.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 588.695 casi di positività, 13.671 in più rispetto a ieri, su un totale di 62.550 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è quindi del 21,8%.

Sono 141 i pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna (+6 rispetto a ieri); l’età media è di 62,2 anni. Sul totale, 103 (quindi il 73%) non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 60,2 anni), mentre 38 sono vaccinati con ciclo completo (età media 67,1 anni). Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.622 (+43 rispetto a ieri), età media 69,1 anni.

Rispetto agli 8.773 nuovi casi registrati ieri, la crescita dei contagi oggi registra un +55,8% (+9,8% ieri). Più contenuta quella dei ricoverati nei reparti Covid, +2,7%, e nelle terapie intensive, +4,4%, sempre rispetto a ieri.

Report vaccinazioni con il rapporto Covid vaccinati – non vaccinati 21 dicembre 2021 >>>>

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Tutte le informazioni sulla campagna vaccinale >>>>

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 8.609.462 dosi; sul totale sono 3.621.527 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 90,1%, mentre quelle con almeno una dose (3.702.755) sono arrivate al 92,1%, sempre degli over 12. Le terze dosi già fatte sono 1.504.057.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 7.585 sono asintomatici, individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 53 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 293 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 38,1 anni.

Sui 7.585 asintomatici, 334 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 34 con gli screening sierologici, 392 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 7 tramite i test pre-ricovero. Per 6.818 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 2.256 nuovi casi, seguita da Rimini (2.199), Parma (1.735) e Ravenna (1.682). Poi Modena (1.249) e Cesena (1.237). Quindi Ferrara (881), Reggio Emilia (814), Forlì (653) e il Circondario Imolese (637). Infine, Piacenza con 328 nuovi casi.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 30.179 tamponi molecolari, per un totale di 7.402.413. A questi si aggiungono anche 32.371 test antigenici rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 2.585 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 452.578. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 121.821 (+11.071). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 120.058 (+11.022), il 98,5% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano quindici decessi: due in provincia di Parma (1 donna di 73 anni e 1 uomo di 87); uno in provincia di Reggio Emilia (1 uomo di 69 anni); tre in provincia di Modena (tre uomini, di cui uno di 89 e due di 90 anni), tre in provincia di Bologna (3 uomini di 79, 85 e 95 anni); tre in provincia di Ferrara (1 donna di 59 anni e due uomini di 71 e 75 anni); due in provincia di Ravenna (2 uomini di 45 e 78 anni). Un decesso infine riguarda una persona residente fuori regione: un uomo di 88 anni, la cui morte è stata registrata dall’Asl di Bologna.

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 14.296.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 3 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 10 a Parma (-1); 17 a Reggio Emilia (+2); 13 a Modena (+1); 36 a Bologna (+3); 9 a Imola (-2); 20 a Ferrara (+1); 14 a Ravenna (+1); 1 a Forlì (invariato); 3 a Cesena (invariato); 15 a Rimini (invariato).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 33.359 a Piacenza (+328, di cui 49 sintomatici), 44.641 a Parma (+1.735, di cui 255 sintomatici), 66.580 a Reggio Emilia (+814, di cui 642 sintomatici), 92.339 a Modena (+1.249, di cui 584 sintomatici), 120.534 a Bologna (+2.256, di cui 925 sintomatici), 19.353 casi a Imola (+637, di cui 251 sintomatici), 37.573 a Ferrara (+881, di cui 28 sintomatici), 51.932 a Ravenna (+1.682, di cui 808 sintomatici), 28.135 a Forlì (+653, di cui 512 sintomatici), 32.513 a Cesena (+1.237, di cui 753 sintomatici) e 61.736 a Rimini (+2.199, di cui 1.279 sintomatici).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 8 casi: 5 positivi a test antigenico ma non confermati da tampone molecolare, 3 in quanto giudicati non Covid-19.