Sì! Inevitabilmente collasserà il Bel Paese. E l’uomo, quando se ne avvedrà, sarà nudo! Rapito di ogni suo ricordo e affetto, all’impazzata sbatterà le ali contro i cristalli. Al pari degli uccelli migratori che, fuor di rotta, si comportano come kamikaze; volano bassi sul parabrezza delle vetture e schiattano a terra privi di sensi, in buona e copiosa compagnia.

Quanti fiori allora dovranno commemorare i nostri morti? Quanti carboni ardenti allora dovranno vestirsi di grigia cenere? Quanti avvoltoi allora vestiranno gli abiti delle Befane pagane, brutte ma vendute per buone? Quanti topi sornioni, e qui concludo, saranno i nuovi partigiani dell’ultimo momento?

(Sante Boldrini)