Carissima Muky, È stato un piacere è un grandissimo onore diventare tuoi amici. Ti conoscevamo già come grandissima artista e Mecenate. Quando nel 2014 hai pensato a noi per mettere in scena il dramma Borderline scritto da te a quattro mani con Gherardi, siamo stati spaventati.

Non è stato facile per noi affrontare questa impresa. Ma tu ci hai sempre incoraggiato con i tuoi incontri, i thè presi a casa tua, le tue riflessioni profonde e la tua ironia leggera… incoraggiati dalla tua amicizia abbiamo portato in giro la tua opera drammatica.

Ricordiamo che l’intensità della tua parola portò i presenti verso una profonda commozione. Una commozione che ha toccato le corde più profonde della nostra anima. Frequentarti e godere della tua amicizia lascerà in noi un segno indelebile. Sarai sempre nel nostro cuore. Carissima amica. Ci mancherai. Siamo certi che avrai già portato la rivoluzione in Paradiso.

(Manuela Luciano e Giovanni. Compagnia degli Accesi)