Nelle ultime 24 ore in Emilia Romagna 16 decessi, i positivi sono 14.194 (ieri 20.743) con 38.530 tamponi (ieri 53.946), indice di positività al 36,8% (ieri 32,7%).

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 151 (+4 rispetto a ieri); l’età media è di 61,5 anni. Sul totale, 112 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 60,2 anni), il 74,2%, mentre 39 sono vaccinati con ciclo completo (età media 65 anni).

Le regole per la zona gialla >>>> 

Nell’Ausl di Imola 411 casi (ieri 486). Sono 7 i ricoverati nelle terapie intensive (- 1).

In regione segnalati 16 decessi (come ieri): 2 a Parma (2 uomini di 75 e 83 anni); uno a Reggio Emilia (un uomo di 79 anni), 5 in provincia di Bologna (2 uomini 51 anni e 76 anni, 3 donne di 81, 86 e 97 anni); 6 in provincia di Ferrara (4 uomini, di cui uno di 67 anni, due di 88 e uno di 92; 2 donne di 76 e 94 anni); uno in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 84 anni), uno in provincia di Rimini (una donna di 78 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 14.394.

Le parole dell’assessore regionale Donini sulla situazione attuale >>>>

Nelle ultime 24 ore in Italia 227 decessi (ieri 157). I positivi nelle 24 ore sono 101.762 (ieri 155.659), con 612.821 tamponi (ieri 993.201), per tasso di positività al 16,6% (ieri 15,7%). Terapie intensive: + 11, ricoverati con sintomi: + 693. I guariti sono 56.560.

FAQ sulle misure adottate con o senza green pass >>>> 

Alla scoperta del certificato verde >>>>

Green pass sui luoghi di lavoro, tutte le FAQ >>>>

Le zone in cui è divisa l’Italia

Zona bianca: Basilicata, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Umbria,

Zona gialla: Calabria, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Veneto e le Province autonome di Trento e di Bolzano. Dal 10 gennaio si aggiungono: Abruzzo, Emilia Romagna, Toscana e Valle d’Aosta.

La tabella delle attività consentite in base alle varie zone >>>>

Aggiornamento ore 12 del 10 gennaio (dati del 9 gennaio)

Terapie intensive: + 11 rispetto a 24 ore fa, i nuovi ingressi sono 114 (ieri 142), per un totale di 1.606 ricoverati.

I decessi sono 227 (ieri 157), 101.762 positivi (ieri 155.659) con 612.821 tamponi (ieri 993.201). I morti da inizio pandemia sono 139.265, i casi complessivi 7.554.344. Casi attivi: 2.004.597 (nelle 24 ore + 60.618).

I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari Covid sono 16.340 (+ 693). Isolamenti domiciliari: 1.986.651 (ieri 1.926.737).

I guariti nelle 24 ore sono 56.560 per un totale di 5.410.482.

16 decessi in Emilia Romagna (come ieri). I positivi sono 14.194 (ieri 20.743), con 38.530 tamponi (ieri 53.946). 1.927 i guariti. I casi attivi sono 212.099 (+ 12.251), in crescita le terapie intensive: 151 (+ 4) e i ricoverati negli altri reparti Covid: 2.043 (+ 114).

I positivi in Italia

Nessuna regione con 0 casi. In Lombardia 14.581 nuovi casi nelle 24 ore (ieri 36.858), seguono Campania 13.107 (11.815), Toscana 5.790 (12.454), Piemonte 8.571 (10.240), Veneto 7.492 (13.973), Lazio 9.440 (12.828), Emilia Romagna 14.194 (ieri 20.743), Sicilia 7.803 (12.949), Puglia 2.813 (4.904), Abruzzo 2.372 (4.630), Umbria 1.063 (2.581), Friuli Venezia Giulia 1.601 (3.100), Provincia di Trento 1.164 (1.926), Liguria 2.204 (1.532), Calabria 1.616 (1.686), Marche 879 (1.884), Provincia di Bolzano 1.135 (1.359), Sardegna 1.792 (829), Basilicata 302 (1.067), Molise 393 (903), Valle d’Aosta 450 (443).

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Situazione epidemiologica

411 i nuovi casi positivi. 56 di età fino a 14 anni, 81 dai 15 ai 24 anni, 115 tra i 25 e i 44 anni, 119 tra i 45 e i 64 anni e 40 dai 65 anni in poi. 21.476 casi totali da inizio pandemia. Scendono a 7 le persone in terapia intensiva.

Vaccinazioni

Sia domani pomeriggio che mercoledì pomeriggio (dalle ore 14 alle 18) si potrà accedere senza prenotazione al Centro prelievi dell’Ospedale vecchio per effettuare la vaccinazione per la fascia di età 5 (compiuti) – 11 anni.

Casi positivi: da oggi è possibile effettuare l’antigenico rapido in farmacia per uscire dall’isolamento (10 o 7 giorni a seconda dello stato vaccinale)

A partire da oggi sono entrate in vigore le ulteriori novità anticipate nei giorni scorsi che semplificano e garantiscono maggiore tempestività nella gestione di isolamenti e quarantene.

Ad esempio è possibile effettuare l’antigenico rapido in farmacia per uscire dall’isolamento (se caso positivo isolato da 10 o 7 giorni a seconda dello stato vaccinale)

Possono accedere in farmacia per effettuare i tamponi solo persone senza alcun sintomo.

E’ necessario telefonare alla farmacia prescelta per prendere un appuntamento

E’ essenziale recarsi in farmacia portando con sé la lettera del Dipartimento di Sanità Pubblica che determina l’avvio di isolamento o almeno il referto del primo tampone positivo. Non potranno essere effettuati tamponi di controllo se non vengono esibiti questi documenti

I tamponi di controllo devono sempre rispettare i tempi: dopo 7 giorni di isolamento se vaccinato con dose booster o con il ciclo vaccinale primario completo o guarito da meno di 120 giorni. In tutti gli altri casi (persone non vaccinate; vaccinate con due dosi o guarite da più di 120 giorni; che non hanno completato il ciclo vaccinale primario o hanno completato il ciclo vaccinale primario da meno di 14 giorni) il tampone di guarigione va eseguito dopo 10 giorni di isolamento

ll referto negativo di un tampone eseguito in farmacia certifica la fine dell’isolamento in attesa dell’invio del provvedimento di chiusura isolamento da parte dell’Ausl e della riattivazione del Green pass, pertanto va esibito in caso di controlli

Il costo del tampone di controllo è a carico del SSN

Se il primo tampone di controllo (dopo 10 o 7 gg di isolamento a seconda della situazione vaccinale) è positivo, è possibile prenotare un ulteriore tampone dopo 7 giorni. Se anche il secondo tampone di controllo risultasse positivo non si possono effettuare altri test a carico del SSN e si riceve il provvedimento di fine isolamento dell’Ausl dopo 21 giorni di isolamento.

Casi positivi: tracciamento e gestione

Cogliamo l’occasione per ricordare che allo scopo di garantire il tracciamento tempestivo dei numerosi nuovi casi di positività giornalieri, non appena al cittadino viene confermata la positività al SarsCov2 è pregato di compilare il modulo di segnalazione che si trova al link www.ausl.imola.bo.it/segnalacovid

Il modulo va compilato esclusivamente da persone con esito di tampone antigenico o molecolare positivo, non da chi ha utilizzato un tampone “fai da te” che, fino al 17 gennaio, data in cui partirà la piattaforma regionale di registrazione, non è considerato valido ai fini della diagnosi; né dai contatti stretti dei positivi.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 691.118 casi di positività, 14.194 in più rispetto a ieri, su un totale di 38.530 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 36,8%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che nei giorni festivi è inferiore rispetto agli altri giorni e soprattutto i tamponi molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 151 (+4 rispetto a ieri); l’età media è di 61,5 anni. Sul totale, 112 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 60,2 anni), il 74,2%, mentre 39 sono vaccinati con ciclo completo (età media 65 anni). Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 2.043 (+114 rispetto a ieri), età media 68,4 anni.

Rispetto ai 17.698 nuovi casi registrati ieri, i contagi comunicati oggi al ministero segnano un -19,8%. I ricoverati nei reparti Covid aumentano dell’5,9%, quelli nelle terapie intensive del 2,7%.

Report vaccinazioni con il rapporto Covid vaccinati – non vaccinati 21 dicembre 2021 >>>>

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Tutte le informazioni sulla campagna vaccinale >>>>

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 8.795.409 dosi; sul totale sono 3.634.547 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi già fatte sono 1.649.685.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 37,9 anni.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 3.740 nuovi casi; seguono Reggio Emilia (1.875), Rimini (1.677) e Modena (1.411). Poi Ferrara (1.320), Cesena (1.205), Ravenna (1.200). Quindi Forlì (849), il Circondario Imolese (411), Parma (278) e infine Piacenza (228 casi).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 21.019 tamponi molecolari, per un totale di 7.543.440. A questi si aggiungono anche 17.511 test antigenici rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.927 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 464.625. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 212.099 (+12.251). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 209.905 (+12.133), il 99% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 16 decessi: 2 a Parma (2 uomini di 75 e 83 anni); uno a Reggio Emilia (un uomo di 79 anni), 5 in provincia di Bologna (2 uomini 51 anni e 76 anni, 3 donne di 81, 86 e 97 anni); 6 in provincia di Ferrara (4 uomini, di cui uno di 67 anni, due di 88 e uno di 92; 2 donne di 76 e 94 anni); uno in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 84 anni), uno in provincia di Rimini (una donna di 78 anni).

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 14.394.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 3 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 16 a Parma (invariato); 20 a Reggio Emilia (+3); 14 a Modena (invariato); 31 a Bologna (+2); 7 a Imola (-1); 20 a Ferrara (+1); 15 a Ravenna (invariato); 3 a Forlì (-1); 4 a Cesena (invariato); 18 a Rimini (invariato).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 35.267 a Piacenza (+228), 52.054 a Parma (+278), 78.861 a Reggio Emilia (+1.875), 110.378 a Modena (+1.411), 142.084 a Bologna (+3.740), 21.476 casi a Imola (+411), 44.160 a Ferrara (+1.320), 62.059 a Ravenna (+1.200), 32.563 a Forlì (+849), 38.969 a Cesena (+1.205) e 73.247 a Rimini (+1.677).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi sono stati eliminati 6 casi, positivi al test antigenico ma non confermati da tampone molecolare, e 1 in quanto giudicato non Covid-19.