Non voglio più essere parte di un popolo che continua ad accettare la prepotenza esercitata da una pletora di suoi eletti delegati ad una supposta competenza di merito politico scientista.

 

Oggi non vedo un inizio, perché già ieri non vedevo una fine! Anche se so che tutto ha un fine che non si può credere, tanto è efferato; che non si vuole vedere, tanto è nei suoi effetti catastroficamente inimmaginabile per quanto, nei suoi obiettivi che si prefigge, plausibile. No! Mi vergogno e, nel rispetto del mio riserbo, non so più se dirmi italiano!

(Sante Boldrini)