Nelle ultime 24 ore in Emilia Romagna 19 decessi (ieri 35), i positivi sono 19.776, comprensivi di 1.145 casi registrati a Piacenza e non segnalati al ministero (ieri 17.550) con 73.593 tamponi (ieri 78.623), per un indice di positività al 25,3% (ieri 17.8%). L’età media dei nuovi positivi è di 38,3 anni. 5.048 i guariti. I casi attivi sono 242.685 (+ 13.564).

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 148 (-4 rispetto a ieri); l’età media è di 62,2 anni. Sul totale, 101 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 60,7 anni), il 68,2%, mentre 47 sono vaccinati con ciclo completo (età media 65,4 anni). I pazienti ricoverati negli altri reparti Covid sono 2.187 (+21 rispetto a ieri), età media 68,9 anni.

Le regole per la zona gialla >>>> 

Nell’Ausl di Imola i nuovi casi sono 496 (ieri 603) con 1.952 tamponi totali per un indice di positività al 25.4%. Sono 10 i ricoverati nelle terapie intensive (+ 2).

In regione segnalati 19 decessi (ieri 35): tre in provincia di Piacenza (due uomini di 65 e 92 anni, una donna di 71 anni), quattro in provincia di Parma (un uomo di 78 anni e tre donne di 72, 84 e 85 anni), uno in provincia di Reggio Emilia (una donna di 53 anni), tre in provincia di Modena (due uomini di 84 e 92 anni e una donna di 84 anni), due in provincia di Ferrara (un uomo di 54 anni e una donna di 53 anni), tre in provincia di Ravenna (un uomo di 60 anni e due donne di 76 e 86 anni), tre in provincia di Rimini (due uomini di 65 e 66 anni, una donna di 79 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 14.448.

Nelle ultime 24 ore in Italia 313 decessi (ieri 294). 196.224 positivi (ieri 220.532), con 1.190.567 tamponi (ieri 1.375.514), per un tasso di positività al 16,5% (ieri 16%). Dopo molte settimane tornano a calare le Terapie intensive: – 8, ricoverati con sintomi: + 242. I guariti sono 108.198.

FAQ sulle misure adottate con o senza green pass >>>> 

Alla scoperta del certificato verde >>>>

Green pass sui luoghi di lavoro, tutte le FAQ >>>>

Le zone in cui è divisa l’Italia

Zona bianca: Basilicata, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Umbria,

Zona gialla: Calabria, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Veneto e le Province autonome di Trento e di Bolzano. Dal 10 gennaio si aggiungono: Abruzzo, Emilia Romagna, Toscana e Valle d’Aosta.

La tabella delle attività consentite in base alle varie zone >>>>

Aggiornamento ore 12 del 12 gennaio (dati dell’11 gennaio)

Terapie intensive: – 8 rispetto a 24 ore fa, i nuovi ingressi sono 156 (ieri 185), per un totale di 1.669 ricoverati.

I decessi sono 313 (ieri 294), 196.224 positivi (ieri 220.352) con 1.190.567 tamponi (ieri 1.375.514). I morti da inizio pandemia sono 139.872, i casi complessivi 7.971.068. Casi attivi: 2.222.060 (nelle 24 ore + 87.921).

I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari Covid sono 17.309 (+ 242). Isolamenti domiciliari: 2.203.082 (ieri 2.115.395).

I guariti nelle 24 ore sono 108.198 per un totale di 5.609.136.

I positivi in Italia

Nessuna regione con 0 casi. In Lombardia 41.050 nuovi casi nelle 24 ore (ieri 45.555), seguono Campania 27.034 (30.042), Veneto 19.811 (21.504), Emilia Romagna 19.776 (ieri 17.550), Piemonte 17.147 (18.607), Toscana 13.341 (16.290), Sicilia 13.048 (13.231), Lazio 12.027 (12.788), Liguria 5.984 (9.267), Friuli Venezia Giulia 4.651 (4.187), Puglia 3.993 (7.287), Abruzzo 3.912 (4.996), Umbria 2.680 (3.090), Marche 2.393 (1.745), Provincia di Bolzano 2.310 (3.041), Calabria 2.288 (2.189), Provincia di Trento 2.278 (3.052), Sardegna 1.307 (983), Basilicata 919 (852), Molise 798 (560), Valle d’Aosta 622 (671).

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Situazione epidemiologica

496 i nuovi casi positivi su 946 tamponi molecolari e 1006 rapidi: 61 di età fino a 14 anni, 63 dai 15 ai 24 anni, 147 tra i 25 e i 44 anni, 167 tra i 45 e i 64 anni e 58 dai 65 anni in poi.

66 i guariti. Sono 4880 i casi attivi mentre sono 22.575 i casi totali da inizio pandemia. Salgono a 10 i cittadini del Circondario in Terapia Intensiva a Bologna.

Vaccinazioni

Dall’avvio della campagna vaccinale sono state circa 261.300 le vaccinazioni eseguite sul territorio (nei soli hub aziendali ieri sono state vaccinate 1300 persone, di cui 1031 terze dosi, 132 seconde dosi e 137 prime dosi)

#Scuola

Si è svolto oggi un incontro on line con i referenti covid scolastici del nostro territorio. Un confronto utile sia per tracciare un primo bilancio dopo la riapertura dei plessi scolastici e sia per approfondire le nuove regole per la gestione dei casi di positività, stabilite dal Decreto-Legge n. 1 del 7 gennaio 2022 e poi esplicitate nella successiva Circolare Ministeriale n. 11 dell’8 gennaio 2022.

Scuola dell’infanzia – Servizi educativi per l’infanzia

– Con un caso di positività, si applica la quarantena al gruppo classe/alla sezione con sospensione delle attività, per una durata di dieci giorni.

Casi e contatti rientrano a scuola con test negativo, la cui programmazione è organizzata dall’Igiene Pubblica. I pediatri monitorano clinicamente i casi. Se un contatto manifesta sintomi si potrà prenotare un test molecolare rivolgendosi al pediatra.

Scuola primaria

– Con un caso di positività: l’attività prosegue in presenza, con auto sorveglianza; dopo cinque giorni, i contatti saranno sottoposti ad un test antigenico rapido o molecolare.

– In presenza di due o più positivi è prevista, per tutta la classe, la didattica a distanza con quarantena della durata di dieci giorni e le altre fasi sono le medesime della Scuola dell’infanzia.

Scuola secondaria di I e II grado

– Con un caso di positività nella stessa classe, è prevista l’auto sorveglianza con la prosecuzione delle attività e l’uso delle mascherine ffp2.

– Con due casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata, quarantena di 10 giorni con test antigenico rapido o molecolare per coloro che non hanno avuto la dose di richiamo e hanno completato il ciclo vaccinale da più di 120 giorni e per coloro che sono guariti da più di 120 giorni. Per tutti gli altri è prevista la prosecuzione delle attività in presenza, con l’auto sorveglianza e l’utilizzo di mascherine ffp2.

– Con tre casi nella stessa classe è prevista la didattica a distanza per dieci giorni per tutta la class.

Open day vaccinale

Domenica 16 gennaio, a partire dalle ore 9, appuntamento al Padiglione 12 dell’area ex Lolli Ospedale Vecchio per tutti i bambini e i ragazzi compresi nella fascia di età 5 (compiuti) – 19 anni. Oltre all’equipe vaccinale saranno presenti anche i dottori dell’UO Pediatria e Nido, pronti a rispondere ad eventuali domande. L’iniziativa si concluderà alle ore 19

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 730.330 casi di positività, 18.631 in più rispetto a ieri, su un totale di 73.593 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è quindi del 25,3%.

Questo il dato comunicato al ministero della Salute, a cui vanno aggiunti 1.145 nuovi casi registrati a Piacenza e provincia da ieri, che per un problema di rilevamento non è stato possibile caricare. I dati verranno recuperati nei prossimi giorni. Il totale complessivo odierno sarebbe quindi di 19.776 casi.

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 148 (-4 rispetto a ieri); l’età media è di 62,2 anni. Sul totale, 101 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 60,7 anni), il 68,2%, mentre 47 sono vaccinati con ciclo completo (età media 65,4 anni). Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 2.187 (+21 rispetto a ieri), età media 68,9 anni.

Rispetto ai 14.000 nuovi casi registrati ieri, i contagi oggi registrano un +33%. I ricoverati nei reparti Covid aumentano dell’1%, quelli delle terapie intensive diminuiscono del 2,6%.

Report vaccinazioni con il rapporto Covid vaccinati – non vaccinati 21 dicembre 2021 >>>>

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Tutte le informazioni sulla campagna vaccinale >>>>

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 8.901.036 dosi; sul totale sono 3.641.997 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi già fatte sono 1.732.214.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 38,3 anni.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 4.182 nuovi casi; a seguire Modena (2.591), Reggio Emilia (2.272) e Parma (2.267); poi Rimini (1.770), Ravenna (1.463), Ferrara (1.371), Cesena (1.202). Quindi Forlì (988), Circondario Imolese (496) e infine Piacenza (segnalati 29 casi, a cui si sommeranno i 1.145 non ancora registrati).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 34.911 tamponi molecolari, per un totale di 7.611.025. A questi si aggiungono anche 38.682 test antigenici rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 5.048 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 473.197. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 242.685 (+13.564). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 240.350 (+13.546), il 99% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 19 decessi: tre in provincia di Piacenza (due uomini di 65 e 92 anni, una donna di 71 anni), quattro in provincia di Parma (un uomo di 78 anni e tre donne di 72, 84 e 85 anni), uno in provincia di Reggio Emilia (una donna di 53 anni), tre in provincia di Modena (due uomini di 84 e 92 anni e una donna di 84 anni), due in provincia di Ferrara (un uomo di 54 anni e una donna di 53 anni), tre in provincia di Ravenna (un uomo di 60 anni e due donne di 76 e 86 anni), tre in provincia di Rimini (due uomini di 65 e 66 anni, una donna di 79 anni).

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 14.448.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 4 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 19 a Parma (invariato); 18 a Reggio Emilia (-1); 16 a Modena (invariato); 30 a Bologna (invariato); 10 a Imola (+2); 20 a Ferrara (invariato); 11 a Ravenna (-3); 1 a Forlì (-1); 2 a Cesena (-2); 17 a Rimini (+1).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 39.592 a Piacenza (+29, cui si aggiungono i 1.145 nuovi casi non ancora registrati), 56.463 a Parma (+2.267), 81.906 a Reggio Emilia (+2.272), 118.032 a Modena (+2.591), 148.837 a Bologna (+4.182), 22.575 a Imola (+496), 46.144 a Ferrara (+1.371), 64.919 a Ravenna (+1.463), 34.158 a Forlì (+988), 41.060 a Cesena (+1.202) e 76.644 a Rimini (+1.770).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi sono stati eliminati 7 casi: 6 positivi al test antigenico ma non confermati da tampone molecolare e 1 in quanto giudicato non Covid-19.