Imola. Si chiama Luciano Di Prisco, sui cinquantanni napoletano verace, il nuovo dirigente del commissariato di via Mazzini appena arrivato a sostituire Michele Pascarella, andato in pensione da circa un mese dopo un lungo periodo in città.

Il dottor Luciano Di Prisco

Di Prisco ha lavorato a lungo un po’ in tutta la Puglia, nel Nord di Bari dove si è distinto sia lavorando contro il crimine organizzato sia contro la delinquenza spicciola e a Barletta. Ha fama di essere un commissario molto operativo ed esperto, ha portato a termine l’Operazione “Atlantide” che permise di recuperare oltre una tonnellata di marijuana, un tipo di droga molto diffusa anche nella nostra città.

E’ abituato a lavorare in sinergia con le altre forze dell’ordine: carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale.