Faenza. A seguito dell’ incendio propagatosi mercoledì 26 gennaio nella serata nel capannone dell’azienda Atim di via Proventa, è emerso che l’accaduto, di modesta entità, ha interessato un capannone contenente alcune macchine fotocopiatrici e le fiamme sono state domate in tempi brevi.

Nelle operazioni di spegnimento è stata utilizzata dell’acqua che si è poi riversata nel canale di scolo che si trova accanto all’autostrada.

Immediatamente sono state attivate le procedure di emergenza circoscrivendo la dispersione dei liquidi carichi di fuliggine e di altri materiali frutto dell’incendio.

Una parte di questi liquidi è stata prelevata attraverso autobotti. I tecnici del Comune hanno poi effettuato prelievi per sottoporre le acquee alle analisi e al più presto si procederà allo smaltimento di quelle restanti.

(Annalaura Matatia)