Buona prova del Circolo Scherma Imola al Palarecord di Bologna nello scorso fine settimana. Nella prova regionale di qualifica ai Campionati Italiani Assoluti, tra le quote rosa, ben figurano Kristianne Angeli Mariano (6°), autrice di una buona gara fin dai gironi, e Alice Lambertini (19°) che staccano il pass per la contesa nazionale in programma a Napoli.

In campo maschile si distinguono Andrea Ufficiali (5°), imbattuto e numero 2 dopo la prima fase di gara, che sfiora l’ingresso nella top 4. Una delle note più liete è rappresentata dal ritorno alle competizioni di Matteo Capozzi (7°) dopo oltre un lustro di inattività. Tecnica sopraffina per il talentuoso ex azzurro Under 20, atleta di rilevanza nazionale con all’attivo anche diverse stoccate nella coppa del mondo di specialità, che a gas aperto lascia ancora tutti a bocca aperta. Giuliano Pianca (55°) a un passo dalla qualifica, Fabrizio Alessandrini (80°), Fabio Perrotta (86°) e Devis Mari (93°) completano il quadro della rosa imolese impegnata in pedana.

Capitolo Giovanissimi. Oscar Camporese (12°) materializza una prova convincente dal punto di vista dell’interpretazione mentale della sfida ed Edoardo Sona (19°) ha un esordio più che positivo.

Nella categoria Ragazze Allieve c’è una super Evita Bonzano (3°) che nei gironi si prende pure il lusso di superare l’avversaria più accreditata del lotto. In semifinale, però, le è fatale una sola stoccata (14-15) che non cancella la soddisfazione generale per un’uscita degna della copertina. Menzione particolare per Lucia Gaspari (15°), sconfitta dalla forte cervese Chiara Rossi (14-15) dopo essere stata anche in vantaggio (13-11), che può aspirare ad una concreta ascesa. Anita Negroni (17°) in miglioramento.

Tra le Giovanissime, infine, c’è gloria per Sara Mirandola (3°) che sale sul podio di giornata accarezzando perfino la possibilità di lottare per l’affermazione assoluta. Rachele Bottau (7°) e Irene Biasiori (11°) confermano le sensazioni di un gruppo solido e molto promettente in proiezione futura. “Nel complesso siamo soddisfatti dell’esperienza in terra felsinea anche se è mancata la ciliegina sulla torta di una vittoria che non tarderà ad arrivare lavorando di questo passo – analizza Andrea Ufficiali, direttore sportivo del Circolo Scherma Imola -. Una bella delegazione purtroppo ancora numericamente decimata dagli effetti del Covid e dal rebus quarantene”.