Castel San Pietro Terme (BO). Un tour nei centri sociali e aggregativi per presentare le proprietà terapeutiche di acque e fanghi. Le Terme di Castel San Pietro incontrano i cittadini nei loro luoghi di aggregazione i numerosi trattamenti per la salute, la prevenzione e la riabilitazione, per tutte le età e accessibili con la ricetta rossa del medico.

Il primo appuntamento è previsto per martedì 22 febbraio, ore 16, al Centro sociale Bertella (Piazza Giovanni XXIII, 35) a Castel San Pietro Terme. Parteciperanno Stefano Iseppi (amministratore delegato Terme di Castel San Pietro) e il dott. Mario Loffredo (direttore sanitario Terme di Castel San Pietro).

“Il nostro Centro è da sempre molto attento ai temi della salute ed è importante che sia fatta informazione sulle possibilità offerte da strutture come le Terme di Castel San Pietro, convenzionate con il Servizio sanitario nazionale. Nell’ambito della nostra missione di promozione sociale siamo pertanto lieti di ospitare questo incontro di approfondimento che desideriamo aprire a tutta la città, nei limiti della capienza consentita dalle normative, per comprendere come le cure termali possano aiutare le persone a migliorare la qualità della loro vita”, commenta Paola Grillini, presidente del Centro sociale Bertella.

Cure inalatorie, sordità rinogena, riabilitazione motoria e respiratoria, idromassaggi, percorsi vascolari, fanghi e bagni termali, massoterapia, bagni dermatologici sono alcune delle specializzazioni di un centro che fin dal 1870 ha continuato a innovare in tecnologie per cicli di cura naturali ed efficaci.

“Una bella occasione per illustrare quelle che sono le terapie per i malanni di stagione, fino ai trattamenti per affrontare casi più complessi e ricorrenti – aggiunge il direttore sanitario, dott. Mario Loffredo -. Siamo in inverno e abbiamo a che fare con raffreddori, riniti, sinusiti. Un ciclo di cure inalatorie fatto nel momento giusto è la migliore risposta a queste problematiche per evitare di trascinarle avanti nei mesi successivi. L’altro problema da affrontare in questo periodo sono le patologie artrosiche, i dolori osteoarticolari, muscolari, reumatici che con il freddo e l’umidità si accentuano. Le nostre acque, assieme ai fanghi, da sempre sono una risposta riconosciuta ed efficace per queste patologie, sia per la cura che per la prevenzione”.

Da oltre un secolo sono riconosciute le proprietà terapeutiche delle pregiate Acque termali sulfuree e salsobromoiodiche estratte dalle antichissime sorgenti di Castel San Pietro, fra le migliori a livello nazionale. Acque vive che, attraverso un lungo percorso sotterraneo, nei secoli si sono arricchite di elementi essenziali, che le rendono indicate per la cura e la prevenzione di patologie negli adulti e nei bambini.

Ad esse si aggiungono i Fanghi ottenuti facendo macerare in apposite vasche con acqua salsobromoiodica, l’argilla opportunamente frantumata e purificata. Dopo questo lungo processo vengono applicati alla temperatura di 48-50 °C. L’azione combinata dei minerali e del calore ha proprietà antinfiammatoria, antidolorifica, rilassante, disintossicante e rivitalizzante.

“E’ già possibile contattare il nostro centralino per prenotazioni e informazioni in vista dell’apertura dei reparti il 28 febbraio – sottolinea Stefano Iseppi, amministratore delegato delle Terme di Castel San Pietro -. E’ importante fin da subito rivolgersi al proprio medico di famiglia per la ricetta rossa che permetterà l’accesso alle cure in convenzione con il Sistema sanitario nazionale, con il pagamento unicamente del ticket”.

Cure inalatorie alle Terme di Castel San Pietro

Quella del 28 febbraio fa parte di una serie di iniziative che le Terme, raccogliendo diverse sollecitazioni da tempo pervenute, metterà in campo nelle prossime settimane per fare incontrare i medici specialisti che operano nel centro termale con i cittadini nei loro luoghi di aggregazione per dialogare sui temi della salute.

I centri sociali, aggregativi, parrocchiali che siano interessati ad organizzare una iniziativa di carattere informativo possono contattare Terme al numero: 051.941247.