Imola. Tennis on the Racetrack, il torneo di tennis che si giocherà all’autodromo internazionale “Enzo e Dino Ferrari” nel maggio del 2023 fra Roma e Parigi, continua a svelare i suoi protagonisti.

Il torneo a inviti aveva già avuto la conferma della partecipazione di Matteo Berrettini, oggi numero 6 al mondo e miglior giocatore italiano in questo momento, finalista a Wimbledon nel 2021. Il secondo protagonista annunciato dagli organizzatori di CC Lab è un altro italiano: si tratta di Lorenzo Sonego, torinese di 26 anni, numero 21 della classifica mondiale Atp. Sonego è uno dei grandi attori del rinascimento del tennis azzurro. Cresciuto in Piemonte sotto la guida dello storico coach Gipo Arbino, Lorenzo ha cominciato a giocare dopo i 10 anni ed è arrivato più tardi dei coetanei al tennis che conta, ma in seguito ha saputo recuperare terreno bruciando le tappe. Ha già vinto due titoli del circuito maggiore, nel 2019 sull’erba di Antalya (Turchia) e nel 2021 sulla terra di Cagliari.

Luca Sonego sarà a Imola al torneo all’autodromo nel maggio 2023
(eurosport.it)

Inoltre, è una presenza fissa nel team della Nazionale di Coppa Davis e ha conquistato risultati di rilievo anche nei tornei del Grande Slam, dove spiccano gli ottavi di finale al Roland Garros 2020 e a Wimbledon 2021. A livello individuale, il momento da ricordare è però legato al torneo Atp 500 di Vienna
dell’autunno 2020, quando Lorenzo dominò nei quarti il numero 1 del mondo Novak Djokovic infliggendo al serbo una delle peggiori sconfitte della carriera: 6-2 6-1 . Sonego si spinse poi fino all’ultimo atto, perdendo solamente dal russo AndreyRublev. Proprio dai suoi risultati, è chiaro come il piemontese sia a suo agio su ogni superficie, da quelle lente a quelle veloci. Quindi il giocatore giusto per la formula innovativa di Tennis on the Racetrack che si giocherà sulla terra battuta sulla griglia di partenza dove solitamente partono i Gp di F1 in un’unica giornata, con sette partite (quarti, semifinali e finale) sulla distanza di un long tie-break..
Il torinese è amato dal pubblico, italiano e non solo, soprattutto per il suo atteggiamento, allo stesso tempo umile e da grande agonista. Nel corso degli ultimi anni della carriera, i suoi progressi sono stati costanti e lo hanno fatto apprezzare ovunque. Grazie a un carattere solare e a una grinta da fighter, si è conquistato la stima dell’ambiente e dei fan.