Imola. L’evento principale del “Carnevale dei Fantaveicoli”, giunto alla sua 25esima edizione, si svolgerà domenica 27 febbraio a partire dalle 10 e per tutta la giornata nella nuova cornice del complesso dell’Osservanza, ma già nei giorni precedenti sono tante le iniziative per arricchire il programma culturale, sotto il segno della “bicicletta”.

Fra incontri e laboratori che pongono al centro tematiche legate al Carnevale ecologico imolese, ecco venerdì 25 febbraio, alle 17, nella Biblioteca Comunale di Imola, il professore Stefano Pivato, professore emerito di Storia contemporanea all’Università degli Studi di “Carlo Bo” di Urbino, presentare il proprio libro “Storia sociale della bicicletta” (Il Mulino, 2019), nonché la sua nuova uscita “La felicità in bicicletta” (Il Mulino, 2021). Anche il centro giovanile Ca’ Vaina aderisce alla 25esima edizione del “Carnevale”, proponendo due eventi rivolti a tutti, senza distinzione di età.

Sabato 26 febbraio, con la collaborazione dell’associazione bolognese L’Altra Babele, è organizzato un pomeriggio di marchiatura delle proprie bici. La marchiatura prevede l’incisione sul telaio di un codice identificativo, l’applicazione di un agente protettivo, accompagnata da un adesivo con funzione deterrente. Verrà contestualmente rilasciata una certificazione di titolarità del mezzo e i dati del possessore saranno trasferiti sul registro online. A seguire, aperitivo con “Imola ciclabile”, occasione per presentare un progetto di crescita delle pratiche legate alla mobilità sostenibile della città di Imola, con la partecipazione di Giocathlon e uaU.

Sabato 26 febbraio a Ca’ Vaina si terrà la marchiatura delle biciclette con rilascio dell’attestato di proprietà

 

Da parte sua, Casa Piani, fra i tanti laboratori organizzati, propone sabato 26 febbraio, alle 10.30, quello dedicato alla creazione di maschere per un Carnevale allegro e gioioso: “Tutti in maschera con il Gruffalò!” Nel pomeriggio della stessa giornata, al Centro Leonardo, dalle 16 alle 19, arrivano i Supereroi sui loro SuperGreenVeicoli; tutti i bambini e le bambine potranno incontrare Capitan America, Uomo Ragno, Batman e Supergirl.

Fra le mostre, incentrate sul tema della bicicletta e che arricchiscono la manifestazione, rendendola visibile anche in centro storico, da segnalare Fantabiciclette a Carnevale, una selezione di immagini di repertorio delle passate edizioni del “Carnevale”, nel porticato di piazza Gramsci. Un’occasione per riproporre le Mostre in centro, inaugurate nell’ottobre 2021 durante il “Baccanale”. La mostra è visibile fino al 6 marzo. Un’ulteriore selezione di immagini d’archivio del Carnevale, nello stesso periodo, è allestita al Centro Leonardo abbinata alla presenza di un fantaveicolo del tutto particolare: si tratta del “Dinosauro con bicicletta” realizzato da Emilio Padovani.

Sabato 26 e domenica 27 febbraio, sempre all’interno del complesso dell’Osservanza, fra i vari padiglioni, per tutto il giorno sarà possibile visitare la mostra “Sai andare in bici? Kannst Du Rad fahren?”. L’esposizione nasce nell’ambito della Settimana europea della mobilità 2020 e del Napoli Bike Festival; è stata ideata dal Goethe Institut in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Anche le scuole dell’Infanzia Carducci e Vespignani hanno deciso di partecipare alla realizzazione del Carnevale grazie all’ideazione di due mostre di opere a tema bicicletta realizzate da alunni e famiglie e visibili all’interno dei plessi scolastici, da venerdì 25 febbraio a martedì 1 marzo.