Imola. La giunta ha approvato il Piano delle Attività e il Calendario delle Attività di Pista dell’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari” dei mesi da marzo a dicembre 2022, presentato dal Con.Ami in recepimento della proposta di Formula Imola SpA.

Nel complesso sono previste: 29 giornate di manifestazioni sportive a carattere motoristico incluso il Gran Premio di Formula 1 in programma il 22-24 aprile ed altre gare automobilistiche di rilievo internazionale (1-3 aprile; 6-8 maggio; 12-15 maggio; 17-19 giugno; 2-4 settembre; 7-9 ottobre; 25-31 ottobre); 6 giornate di Manifestazioni sportive non motoristiche con caratteri di polifunzionalità (13 marzo gara podistica “Corri con l’Avis”; 26-27 marzo Campionato Italiano di Atletica Leggera che prevede una gara combinata di ciclismo e corsa di livello nazionale; 23-24 luglio gara di ciclismo categorie: Giovanissimi, Esordienti 1° e 2° anno, Allievi; 16 ottobre gara di podismo di livello nazionale “Giro dei Tre Monti”); 8 giornate di Prove tecniche di auto e moto da parte di team e squadre (anche di Formula 1) e l’evento denominato Minardi Day; 7 giornate di Attività varie a carattere di polifunzionalità (5 giugno la “sfida del cuore” manifestazione Kart a scopo benefico; tre concerti: 28 maggio Vasco Rossi; 25 giugno Pearl Jam; 2 luglio Cesare Cremonini;  9-11 settembre Crame – Mostra scambio); 108 giornate di Commerciale/guida sicura/test tecnici; 47 giornate di apertura al pubblico (incrementabili in corso d’anno) nelle quali, senza mezzi al motore e negli indicati orari, il tracciato è aperto a tutti i cittadini; 9 giornate di Attività ciclistiche e di promozione a favore della collettività.

Il circuito “Enzo e Dino Ferrari”

Viene implementata la rete di monitoraggio acustico – Rispondendo in merito all’osservazione del Comitato Autodromo, il Comune fa sapere che “la nuova postazione fonometrica “R2” in Via Malsicura dovrà essere dal gestore installata entro il prossimo 23 marzo e misurerà i livelli tendenziali di pressione sonora mediamente incidenti sulla popolazione residente nell’agglomerato storico di via Malsicura e abitazioni limitrofe di più recente costruzione, implementando la rete di monitoraggio prevista”. Inoltre, che “il calendario 2022 con in programma 37 giornate in deroga è in linea con quello dell’anno 2020 e significativamente migliorativo rispetto a quello dell’anno 2019 che ne prevedeva ben 60”. Per l’Amministrazione comunale il calendario di eventi “stante le manifestazioni di rilievo internazionale in programma, rappresenta un’opportunità per l’economia del territorio del settore turistico-alberghiero, della ristorazione e dell’indotto, che dopo due anni di grandi difficoltà per la situazione pandemica, ha necessità di ripartire. E’ un’opportunità da cogliere per dare un futuro solido all’Autodromo, impianto strategico oltre che per l’economia del territorio anche per l’immagine di Imola nel Mondo”.

Penazzi: “Un calendario fra i più importanti in termini di caratura internazionale degli eventi”- Il calendario 2022 dell’autodromo è senza dubbio uno dei più importanti che sia mai stato prodotto in termini di caratura internazionale degli eventi presenti, motoristici e non, che ci auguriamo potranno dare ampio respiro a tutta la filiera turistica e produttiva non solo di Imola, ma di tutti i territori del Con.Ami e della Regione” sottolinea Elena Penazzi, assessore all’Autodromo e Grandi eventi del Comune di Imola.

Entrando nel merito, l’assessore Penazzi aggiunge: “Oltre alla Formula Uno e ai tre grandi concerti, sottolineiamo che dopo 25 anni torneranno in autunno le Finali Mondiali Ferrari Challenge, evento di grande importanza a livello mediatico e forte opportunità dal punto di vista ricettivo. Sappiamo che questo produrrà 7 giornate in deroga ai limiti del rumore, sempre all’interno delle 37 consentite per il 2022. Pertanto, seguendo anche le indicazioni dell’Asl, ci siamo attivati con le scuole per proporre attività didattiche extrascolastiche durante le giornate delle Finali Mondiali Ferrari Challenge”.

Più in generale, l’assessore Penazzi fa sapere che “l’obiettivo che ci poniamo è di cercare nei prossimi anni un miglioramento rispetto agli impatti sui residenti. A questo proposito, Formula Imola dovrà adottare e implementare tutte le possibili misure di mitigazione attiva idonee a ridurre l’impatto e gli effetti dell’attività motoristica, come peraltro avvenuto nel 2021 con un attento lavoro da parte del direttore Pietro Benvenuti”.

“L’altro obiettivo che ci diamo è quello di far vivere gli eventi dell’autodromo a tutta la città, dal centro storico, che sarà sempre coinvolto, agli imolesi, che avranno anche a disposizione almeno 47 giornate per camminare o andare in bicicletta lungo il tracciato” conclude la Penazzi.