Imola. A due anni dalla scomparsa, avvenuta il 2 marzo 2020, il sindaco Marco Panieri ricorda Bruno Solaroli. “Uomo di grande caratura morale e umana, strenuo difensore dei valori della democrazia e dell’antifascismo, Solaroli è stato una delle personalità imolesi più importanti dal dopoguerra ad oggi. La sua scomparsa ha lasciato un grande vuoto nella nostra comunità, tanto più avvertito in un momento storico in cui ci sarebbe stato più che mai bisogno della sua saggezza e della sua capacità di analisi e di visione prospettica” sottolinea Panieri. “L’impegno dell’Amministrazione comunale è quello organizzare, una volta terminata l’emergenza sanitaria, un evento pubblico per ricordare Bruno Solaroli come merita” aggiunge il primo cittadino.

Bruno Solaroli premiato col Grifo della Città di Imola

Bruno Solaroli (12 febbraio 1939 – 2 marzo 2020) è stato sindaco di Imola dal 1976 al 1987. Eletto in Parlamento per la prima volta nel 1987 con il Pci, venne rieletto in altre tre legislature. Dopo aver fatto parte delle commissioni parlamentari Bilancio, Finanze e tesoro e questioni regionali, nel 1999 viene nominato sottosegretario di Stato al Tesoro, Bilancio e alla programmazione economica nel governo D’Alema. Successivamente è stato dirigente della Regione Emilia Romagna fino al 2012, poi presidente della Coop Bacchilega ed in seguito presidente dell’Anpi Imola e dell’associazione culturale “Imprese e professioni”.

Il 14 marzo 2009 ha ricevuto dall’Amministrazione comunale il “Grifo Città di Imola”, il più importante riconoscimento della Città.