Faenza. Ispirata alla divinità greca Artemide, l’edizione 2022 del festival “Sorelle” prende il via prendendo spunto proprio da lei, simbolo dell’indipendenza femminile, che trova la sua essenza più vera nel concetto della sorellanza. 18 tra artisti e artiste hanno così aderito all’open call lanciata dall’associazione “Fatti d’arte”, lasciandosi ispirare e collocandosi in una delle aree espositive, la più calzante con la propria visione ed estetica. Tra i nomi: Fabiola Cenci, Aminata Fofana, Silvia Giordano, Margaret Iris, Elsa Lamartina, Giorgia Latella, Filippo Maestroni, Michela Marzocchi, Enea Mazzotti, Silvia Mongardini, Matteo Moni, Maria Giovanna Morelli, Lia Proti, Giulia Seri, Rosalie Sinsou, Arianna Zama, Alice Zanelli.

La mostra, inaugurata venerdì 11 marzo, al Palazzo delle Esposizioni di Faenza con una performance live del gruppo “DONNE inCANTO”, è scandita da una linea del tempo che traccia il percorso, visivo e cronologico, sull’indipendenza femminile. Il percorso sarà inoltre accompagnato da una mostra fotografica ‘’Le Ricucite’’ di Anthony De Luca e Cristina Drei a sostegno dell’associazione Fiori d’acciaio.

Organizzato dall’associazione culturale Fatti d’Arte (in collaborazione con Sos Donna, Fiori d’acciaio, Aula21, Latte Project, Spine Produzione) il progetto prevede, oltre alla mostra, che rimarrà visitabile fino al 27 marzo 2022, una serie di eventi collaterali connessi alla tematica dell’indipendenza femminile, tra cui la presentazione, domenica 13 marzo alle ore 18, del libro ‘’Gentile, Cassandra e Francesca. Tre donne alla corte dei Manfredi’’ di Martina Fabbri Nuccitelli, seguita, venerdì 18 marzo ore 18.30, dal talk intitolato “’Donne e indipendenza economica’’ con Sos Donna e Daniela Brunetti San Paolo Invest, mentre sabato 19 marzo ore 16 si terrà “Sharazad”, galà di abiti marocchini a cura di Sos Donna e Prometeo Faenza, seguita dalla performance di danza ‘’Filles’’ (a cura di Iris Danza).

Eventi collaterali

Dal 5 al 15 marzo, ‘’Morbida’’ di Miriam del Seppia a cura di Francesca Cerfeda – info e prenotazioni: [email protected]

Domenica 20 marzo ore 16-19.30, workshop con visita guidata al Museo Carlo Zauli – info e prenotazioni: [email protected]

Giovedì 24 marzo ore 17, ‘’Excursus Muleris’’ visita guidata in pinacoteca sulla figura femminile.

Giovedì 31 marzo, evento di chiusura del Festival “Donne imprenditrici di vini e olio. Prestigiosi successi degustati e raccontati” modera Martina Liverani, giornalista e gastronoma.
Degustazione a cura di Antonietta Mazzeo, delegata regionale delle Donne del vino e direttrice del Consorzio olioturismo Emilia-Romagna. Ore 17.45 visita guidata, talk con degustazione di vino e olio.

Fra gli animatori della manifestazione anche Condens , l’associazione che ha curato la scorsa estate le degustazioni di vino didattiche al Museo Carlo Zauli. A Palazzo delle Esposizioni sarà possibile degustare i vini del territorio emiliano romagnolo, nei weekend di apertura della mostra.

(Annalaura Matatia)