Il jazz torna al Cassero per la 35° edizione di “Cassero Jazz”. Anche quest’anno è inserita  nel   prestigioso  cartellone del Festival Regionale CROSSROADS – Jazz e altro in Emilia Romagna .Due serate per un programma di  qualità, in  sintonia  coerente con le  linee artistiche  che hanno caratterizzato negli  anni la manifestazione castellana. Sul palco la migliore scena internazionale  con musicisti di primo piano  e di alto livello artistico.

Domenica 20 marzo  ore 21,15  si parte con il DAVID  HELBOCK’S  RANDOM CONTROL”. Tre talenti della scena musicale austriaca guidati dal pianista David Helbock musicista di grande   personalità, pluripremiato dalla critica e figura di punta della celebre etichetta “ACT”, per la prima volta a Castel S. Pietro. Ogni volta riesce a sorprendere per creatività, virtuosismo e lirismo. Con questo progetto al Cassero,  sul palco si troveranno tre musicisti e ventiquattro strumenti, un trio atipico nella formazione strumentale, irriverente e giocoso sempre cangiante come un camaleonte inquieto ma capace di muoversi con grande padronanza tecnica e idee chiare tra stili e generi diversi. Helbock, partendo da temi e composizioni dei suoi pianisti di riferimento come Brubeck ,Zawinul , Herbie Hancock , Keith Jarrett e Cedar Walton, ci porterà  nel suo originale mondo sonoro ad alta intensità emotiva ben documentato nel suo  più recente cd “Tour d’Horizon “.

Hamid Drake e Pasquale Mirra

Sabato  9 Aprile ore 21,15 seconda serata con PASQUALE MIRRA meets HAMID DRAKE . Un duo tutto percussivo, che riesce a lavorare in maniera sorprendente e imprevedibile anche sugli aspetti melodici. E sul fronte ritmico l’interplay è incessante e travolgente. Hamid Drake, nato in Louisiana nel 1955, cresciuto poi a Chicago, pur partendo dal rock e l’R&B, entra nel giro dellavant jazz degli anni Settanta: Fred Anderson, George Lewis e altri membri dell’AACM. Formative e significative le sue successive esperienze con Don Cherry, Peter Brötzmann, William Parker, Herbie Hancock, Pharoah Sanders, Wayne Shorter, Archie Shepp. Negli anni più recenti si è dedicato particolarmente ai suoi progetti, come l’Indigo Trio e alcuni duetti particolarmente estrosi, come quelli con Antonello Salis e Napoleon Maddox.  Batterista di livello assoluto nella scena afroamericana, come Drake ha ricordato nei suoi recenti concerti assieme a David Murray. Pasquale Mirra è tra i vibrafonisti più attivi nel panorama del jazz italiano. Ha studiato strumenti a percussione presso il Conservatorio di Salerno e dal 2001 vive a Bologna, dove si è legato a Bassesfere, collettivo di musicisti impegnati a sviluppare e divulgare la musica improvvisata. La sua attività ha raggiunto ormai dimensioni internazionali, sia per i numerosi inviti che riceve per esibirsi all’estero sia per le collaborazioni con Hamid Drake, Fred Frith, Nicole Mitchell, Rob Mazurek, Butch Morris, Zeena Parkins, Napoleon Maddox, Michael Blake… Di particolare rilievo sono le sue recenti collaborazioni con Gianluca Petrella e i C’mon Tigre.

Cassero Jazz si svolge grazie alla collaborazione del Comune di Castel San Pietro Terme (Assessorato alla Cultura), a UISP (Comitato di Castel San Pietro Terme) Crossroads – Jazz e altro in Emilia Romagna, Jazz Network,  il Combo Jazz Club di Imola in collaborazione con l’Associazione Lugo Contemporanea, ARCI Bologna, l’Associazione P.I.M. (Poesia Immagine Musica).

CASSERO TEATRO COMUNALE Via Matteotti 2  Castel San Pietro Terme (BO)

INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI – Jazz Network, tel. 0544 405666 (lun-ven ore 9-13), [email protected];  UISP di Castel San Pietro Terme, tel cell 335/6916225  [email protected],

www.erjn.it/casserojazz  – www.crossroads-it.orgwww.combojazzclub.com –facebook.com/combojazzclub

Biglietteria serale dalle ore 20: tel. 338 2273423. Prezzi: intero € 16, ridotto 14 (under 25, over 65, soci Combo Jazz Club di Imola, soci Touring Club Italiano).  Prevendita on-line:  www.diyticket.it