Imola. Aveva scelto, per l’impellente bisogno di urinare, il bancomat della filiale della Bpm in via Emilia, quasi sotto l’orologio verso le 17.15 del 22 marzo. Evidentemente ubriaco, un imolese  di 33 anni, quando un cittadino se n’è accorto e lo ha rimproverato, ha cominciato a litigare a male parole. Per fortuna, lo screzio è stato quasi fermato sul nascere da un poliziotto fuori servizio che stava facendo una passeggiata con il proprio cane e la moglie. Ma il 33enne ubriaco, continuando a urinare, si è messo a minacciare pure l’agente di polizia con frasi quali “Sbirro di merda!” e improperi rivolti pure alla moglie e al cane.

A tal punto, il poliziotto ha reagito, lo ha preso e lo ha portato nel vicino commissariato di via Mazzini dove il 33enne è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, ubriachezza in luogo pubblico e atti contrari alla pubblica decenza.