Per l’Intech la partita di Bologna segna un altro mattoncino importante: neanche l’aggressività della difesa dei ragazzi di coach Mondini riesce a scalfire la leadership dei gialloneri. E questo, in vista della corsa alla promozione non può che aumentare la fiducia nei propri mezzi.

Imola sempre in controllo del match, a parte il massimo vantaggio locale (+4) nel terzo quarto, in un match assolutamente equilibrato, basti osservare i parziali dei primi tre quarti: 19-18, 17-17 e 23-23: le due squadre restano sempre a contatto, ruotando i protagonisti in campo e variando schemi ed idee in attacco.

Nell’ultimo quarto, Seskus si prende sulle spalle la squadra, andando a segnare i primi 7 punti del parziale e, a fine quarto, 11 punti, di cui ben 7 ai liberi. Compresi quelli determinanti nella volata finale che chiuderanno il match negli ultimi scampoli di gioco. Con i suoi 16 punti il lituano chiude da topscorer di serata, davanti a Diminic e Balducci.

Il capitano dei felsinei (assente nella gara d’andata) riesce in più occasioni a dare vitalità al gioco offensivo della sua squadra, seguito da Degli Esposti Castori e Tosini. I lunghi lottano sotto al ferro contro Diminic (in ripresa dopo i 40’ di panchina per precauzione contro Scandiano), ma la prestazione fisica di Aglio e Carella permette ai gialloneri di avere un buon controllo del pitturato.

Da segnalare l’uscita per falli di Dordei e Aglio nell’ultimo scampolo di gioco e le 4 triple giallonere, contro le 6 dei locali, con il solo Tosini a segno due volte da dietro l’arco (i primi due canestri della gara della Fortitudo); le altre triple portano la firma di Nucci, Galassi, Magagnoli e Ranocchi per Imola e di Procaccio, Tapia, Pederzoli e Degli Esposti Castori per i padroni di casa.

L’Intech mantiene ben 7 giocatori nei primi 50 marcatori del torneo, con il solo Carella e gli under fuori da tale classifica. Classifica dominata fin dalla prima giornata da Mise Diminic che sta viaggiando a 19,7 punti di media a partita con oltre 300 punti realizzati finora.

Il prossimo impegno vedrà i gialloneri in campo al PalaRuggi domenica 3 aprile, alle 18,00 contro Pol.Arena, formazione che ha praticamente abbandonato la speranza di accedere ai playoff e, dunque, di evitare i playout: l’unica speranza dei biancoazzurri di Montecchio è legata ad un eccezionale rush finale di regular season, con una serie di vittorie mai ottenuta in stagione.

Imola avrà decisamente il pronostico dalla propria parte visto il campionato disputato fino a questo momento e dato anche che i reggiani, in stagione, hanno ottenuto finora solo 2 vittorie esterne. All’andata a S.Ilario d’Enza, Diminic registrò 30 punti nella vittoria 89-74.

GINNASTICA FORTITUDO-INTECH VIRTUS IMOLA 72-77

(parziali: 18-19 / 35-36 / 58-59)

Fortitudo: Battilani 2, Balducci 14, Selvatici ne, Morara ne, Dordei 12, Procaccio 6, Tapia 6, Degli Esposti Castori 11, Tosini 9, Pederzoli 9, Cinti 3, David ne. All: Mondini

Virtus: Nucci 7, Galassi 3, Castelli ne, Aglio 11, Carella 2, Magagnoli 13, Ranocchi 10, Seskus 16, Diminic 15, Savino ne. All: Regazzi

Arbitri: Culmone e De Palo