Castel San Pietro Terme (BO). “Ci piace la pace”, di e con Davide Dalfiume, è il titolo, quanto mai azzeccato, dell’ultimo spettacolo della stagione teatrale al teatro comunale Cassero di Castel San Pietro Terme che andrà in scena il 2 aprile alle ore 21. Video a cura di Alessandro Biagioni.

L’attore castellano Davide Dalfiume

“La pace è un desiderio senza età,
non ha colore di pelle,
non ha etnia,
è un’esigenza primordiale di tutti noi”.

Uno spettacolo particolare sulla pace interiore, che scava nell’intimo, nutre la nostra sensibilità, parla di noi e di come cerchiamo di trovare la nostra strada nella vita, sempre troppo impegnati in innumerevoli attività. Tutti noi vogliamo sentirci appagati e realizzati, a volte ci riusciamo, altre no. Tutti noi almeno una volta nella vita ci siamo sentiti molto indifesi e fragili. Chi consegue la pace interiore comprende bene quanto sia importante la pace come diritto universale di libertà di scelta e come la guerra sia solo uno strumento per arrivare a un potere economico di supremazia sugli altri causando la morte dei più indifesi. Uno spettacolo che affronta il tema della guerra, ma non sfocia nel drammatico, cerca di rimanere sulle corde della consapevolezza e responsabilità. Tante persone prima di noi hanno cercato l’appagamento interiore e ci hanno tramandato messaggi vitali molto importanti. Sarebbe ora di ricordarsi il loro messaggio. Non è obbligatorio essere eroi nella nostra esistenza, qualcuno magari lo diventerà suo malgrado, è importante essere veri con sé stessi, belle persone che non fanno del male agli altri.

Ci piace la pace è uno spettacolo scritto con uno stile spontaneo, semplice, che tenta di costringerci a riflettere su di noi.

Biglietteria aperta sabato 2 aprile dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 20 alle 21.

Consigliata la prenotazione: 0542.43273 cell. 335.5610895 o via mail a: [email protected]

Per informazioni visitare i siti: www.cspietro.it o www.labottegadelbuonumore.it