Il 5, 6 e 7 aprile si sono svolte le elezioni per le Rappresentanze Sindacali Unitarie (RSU) in tutti i luoghi di lavoro pubblici. Nel Circondario Imolese il voto ha interessato le lavoratrici e lavoratori che operano negli Enti Locali, all’Ausl e Inps.

Il primo dato significativo è che si è registrata un’alta affluenza al voto, con punte del 100% per una media complessiva vicina al 75%, nonostante la pandemia e i contagi da Covid abbiano inciso su questa tornata elettorale.

La Fp Cgil risulta il primo sindacato nel Comune di Imola dove aumenta i consensi rispetto a 4 anni fa, portando così il numero dei seggi nel 2022 da 6 a 7 su un totale di 12 (maggioranza assoluta). Si tratta di un risultato importante. La Fp Cgil si conferma primo sindacato all’ Asp del Circondario, raggiungendo anche in questo caso la maggioranza assoluta dei seggi.

Il Comune di Imola dove la Cgil ha aumentato i suoi rappresentanti sindacali

Al Nuovo Circondario Imolese la Fp Cgil è il sindacato più votato.

Sorpresa ha destato il responso delle urne fra i dipendenti dell’Ausl di Imola dove il sindacato più votato è stato per la prima volta quello autonomo della Fials con 357 voti e 8 delegati RSU eletti, in grande maggioranza giovani. Non era mai accaduto, nel territorio del circondario, che la Cgil arrivasse seconda in una competizione elettorale di tale calibro. Alla Fials, probabilmente, ha giovato il fatto di essere sempre stata assai pronta nel denunciare le carenze di organico e pure le vergognose scritte “No Vax” apparse nei mesi scorsi più volte nelle immediate vicinanze dei punti dove i cittadini potevano andare a fare i vaccini anti-Covid.