Faenza. “Con gli occhi della memoria – piccola antologia” è il titolo della mostra dedicata a Nevio Bedeschi che verrà inaugurata venerdì 15 aprile, ore 18, alla Bottega Bertaccini di Faenza (corso Garibaldi 4) (RA) inauguriamo la mostra di Nevio Bedeschi “Con gli occhi della memoria – piccola antologia”.

Per chi frequenta le cose dell’arte a Faenza, la figura di Nevio Bedeschi è una presenza costante e sicura da più di 60 anni.

“In questa piccola personale dedicata al maestro, abbiamo tentato di documentare (per quanto ci consentono i nostri spazi) l’attività di tutta una vita esponendo una selezione della carriera di un artista che con grande forza espressiva e narrativa ha saputo leggere con giusto distacco la contemporaneità”, si legge nella presentazione.

Nato a Faenza nel 1935, Nevio Bedeschi frequenta la Scuola di disegno “Tommaso Minardi” sotto la guida di Roberto Sella e Francesco Nonni, e consegue il diploma di Maestro d’arte presso l’Istituto Statale “G. Ballardini” di Faenza.

Inizia l’attività artistica verso la metà degli anni Cinquanta cimentandosi nella pittura e nelle tecniche grafiche con opere di impianto realista ispirato alle tematiche sociali. L’artista propone un personale linguaggio espressivo ricco di simbologie e di elementi trasfigurativi della realtà visibile relazionata ad altri scenari talora scaturiti dalla storia, talora offerti dalla cronaca del suo tempo.

E’ stato per tanti anni docente di disegno e storia dell’arte al Liceo Scientifico “F. Severi” di Faenza. La mostra dunque sarà anche l’occasione per rendere omaggio a un insegnante “informale” che ha sempre stimolato gli allievi a sperimentare ed esercitare il proprio sguardo, andando oltre le apparenze e la banalità.

Negli ultimi anni ha proseguito la sua attività presso le Università per adulti di Lugo e Imola dove ha guidato laboratori di disegno e pittura.

La mostra resterà aperta fino al 14 maggio nei seguenti orari: 9-12.30 /15.30-19.30, chiuso domenica e lunedì mattina.