Imola. Giovedì 28 aprile è convocata l’assemblea di Area Blu Spa, che ha il compito anche di nominare il nuovo Consiglio di Amministrazione, visto che è giunto a scadenza quello attuale.

Il sindaco di Imola Marco Panieri ha designato per la nomina a componente del Consiglio di amministrazione di Area Blu Spa, con funzione di presidente ed amministratore delegato, in rappresentanza del Comune di Imola, Eros Nanni. Per la nomina a componente del consiglio di amministrazione, in rappresentanza degli enti locali soci, ad eccezione della Città metropolitana, il sindaco ha confermato Mariangela Frascari, fermo restando che su tale designazione dovrà esser acquisito il consenso degli altri enti soci. Il nuovo consigliere della Città metropolitana sarà designato probabilmente il 28 aprile.

Ricordiamo che il Comune di Imola detiene attualmente il 91,03 % della partecipazione societaria in Area Blu Spa.

“Ringrazio tutto il consiglio di amministrazione uscente per il lavoro svolto, a cominciare dal presidente Domenico Olivieri, che ha accettato nel 2020 su richiesta del Commissario Izzo, in una fase particolarmente delicata per la società, mettendosi subito a disposizione” sottolinea il sindaco Panieri. “Il consiglio di amministrazione ha affrontato nel suo mandato un cambio di amministrazione comunale, la pandemia ed oggi le conseguenze dell’aumento del costo delle materie prima e l’impatto dei bandi per concorre ai finanziamenti del Pnrr. Va dato ampio merito al consiglio di amministrazione, guidato dal suo presidente Olivieri, di avere affrontato queste sfide con grande impegno, competenza e attenzione alla comunità” aggiunge il sindaco Panieri, che conclude “nel contempo formulo i migliori auguri di buon lavoro al nuovo consiglio di amministrazione, che viene rinnovato nei due terzi, ed al suo nuovo presidente, nella certezza che sapranno dare alle grandi sfide che attendono la società risposte all’altezza delle attese della comunità”.

Domenico Olivieri ha lasciato la presidenza di Area Blu a scadenza di mandato

Sicuramente il CdA presieduto da Olivieri ha dovuto operare in una situazione molto difficile per vari motivi, migliorie ne sono state fatte, ma rimangono scoperti alcuni problemi “storici” soprattutto al cimitero del Piratello. Sul verde pubblico, si è lavorato molto bene prima del Gp di F1 del 24 aprile scorso per presentare, giustamente, la città come “vetrina” nel mondo. Bisognerà farlo tutto l’anno con forte continuità,

(m.m.)