Si terrà il 30 aprile alle 20.30 all’auditorium “Enzo Ferrari” di Maranello l’anteprima assoluta del documentario “Gilles Villeneuve – L’Aviatore”, una serata evento che Comune di Maranello, Rai Documentari e Emilia-Romagna Film Commission dedicano a uno dei piloti simbolo della Ferrari a 40 anni dalla sua scomparsa.

Il film, che Rai Documentari trasmetterà in prima serata il 10 maggio su Rai2, ripercorre con la voce narrante di Ivano Marescotti la vita del pilota canadese e racconta, attraverso interviste, materiale di repertorio e animazioni, le corse che lo hanno visto protagonista, le sue incredibili prestazioni e i retroscena ad esse collegate. Filo conduttore del documentario, il rapporto che l’Italia dei motori intrecciò con Villeneuve dalla fine degli anni ’70 fino al 1982, quando, con le sue leggendarie imprese automobilistiche, contribuì ad alimentare la cosiddetta “febbre Villeneuve”, una passione senza pari che coinvolse milioni di italiani.

La proiezione del documentario sarà preceduta da un invito alla visione del presidente della Regione, Stefano Bonaccini, con il direttore di Rai Documentari, l’imolese Fabrizio Zappi, il sindaco di Maranello, Luigi Zironi ed Elena Penazzi, assessore all’Autodromo di Imola. Seguiranno le testimonianze dell’Ingegnere Mauro Forghieri, indimenticabile protagonista della Scuderia Ferrari, di firme storiche del giornalismo sportivo italiano come Pino Allievi ed Ezio Zermiani e l’intervento di Mattia Binotto, team principal della Scuderia Ferrari.

Gilles Villeneuve – L’Aviatore” è una coproduzione Sonne Film e K+ in collaborazione con Rai Documentari per la regia di Giangiacomo De Stefano, anche autore insieme a Federico Fava e Valentina Zanella, realizzato con il sostegno di Regione Emilia-Romagna e la collaborazione del Comune di Imola per le riprese sul circuito dell’autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari.

Gilles Villeneuve (Foto tratta da Wikipedia)

Ospite d’onore della serata la mitica 312 T4 che Gilles Villeneuve guidò nella stagione 1979, con cui ottenne le vittorie in Sud Africa, Long Beach e Watkins Glen, che sarà in mostra davanti all’Auditorium per gentile concessione della famiglia Giacobazzi, storica amica e sponsor di Gilles Villeneuve.

“C’è Imola nella storia di Gilles Villeneuve e c’è tanta Imola in questo docufilm, che ripercorre la storia del campione: l’autodromo ‘Enzo e Dino Ferrari’ si lega indissolubilmente a Gilles, complice anche la memorabile battaglia del 1982 con Pironi, poco prima del fatale incidente in cui perse la vita. Un plauso al regista, anche lui imolese, e a tutta la produzione. La memoria storica è affidata anche a Renata Nosetto, alla quale mi lega un profondo affetto e che ringrazio in maniera particolare, insieme al contributo di Giancarlo Minardi. La Regione Emilia-Romagna, con tutta la Motor Valley, consegna con questo docufilm un’altra testimonianza delle radici profonde che legano queste terre ai grandi campioni del motorsport”, commenta Elena Penazzi, assessore all’Autodromo del Comune di Imola.