Bologna. “La mappa di Imola attribuita al grande Leonardo da Vinci, oggi parte della collezione reale inglese detenuta presso il castello di Windsor, deve tornare a casa, per l’appunto a Imola. Pertanto la Regione attivi un confronto con Il Ministero dei Beni Culturali, l’istituto dei Beni Culturali dell’Emilia-Romagna e il Comune di Imola, al fine di valutarne la fattibilità e rintracciare gli eventuali fondi necessari a riportare in esposizione la mappa di Leonardo nella città di Imola”. Lo chiede il consigliere regionale e comunale della Lega, Daniele Marchetti, che ricorda come “nel 1995 la mappa venne ospitata a Imola per essere esposta nella sala centrale del Museo della Città”.

Il consigliere comunale e regionale della Lega Daniele Marchetti

“L’opera, simbolo della nostra città, – sottolinea il leghista -, oltre a rappresentare oggetto di approfondimento culturale per i giovani, potrebbe accendere il dibattito intellettuale e incrementare il turismo culturale nella città di Imola attraverso l’organizzazione di eventi collegati all’esposizione della mappa in Città ricostruendo le tappe e la presenza dello scienziato inventore e artista a Imola nel 1502.