Il Circondario ha elargito oltre 43mila euro di contributi per i Voucher Sport. Si tratta del sostegno che i dieci Comuni del Circondario indirizzano, tramite Asp Circondario, alle famiglie del territorio per garantire la pratica motoria e sportiva.
Dopo l’approvazione della graduatoria provvisoria per i contributi a sostegno della pratica motoria e sportiva (Voucher Sport), relativa alla stagione sportiva 2021-2022, si è completata nei giorni scorsi anche la fase di pagamento delle domande ammesse a finanziamento. Sono significativi, a tal proposito, i dati relativi ad una fase sviluppata d’intesa tra il Tavolo delle Politiche Giovanili del Nuovo Circondario Imolese, guidato dalla sindaca Beatrice Poli, tutti gli assessorati allo sport dei dieci Enti aderenti all’Ente con sede in via Boccaccio e l’Asp Circondario.
Sono state presentate, infatti, 276 domande complessive delle quali 265 ammesse ed 11 escluse per mancanza di requisiti. Si va dalle 158 richieste accolte di Imola, con 25.301 euro  di risorse da erogare ben coperte dai 30mila euro messi a disposizione di Asp Circondario Imolese, per la casistica, dalle casse del municipio di Piazza Matteotti, alle 40 di Castel San Pietro Terme (pari ad € 7.125 di contributi) tutte processate con esito positivo. Medicina a quota 21 (€ 3.400), poi Dozza (11, € 2.121), Castel Guelfo di Bologna (8, € 1.430) e Mordano (6, € 1.050). Nella vallata del Santerno il numero più alto è quello di Casalfiumanese (8, € 1.180) seguito da Borgo Tossignano (7, € 1.150), Fontanelice (4, € 670) e Castel del Rio (2, € 300).
Una cifra totale di 43.727 euro di elargizione al comparto, ampiamente garantita dai 53.350 euro complessivi previsti a bilancio per la casistica dai dieci Comuni del territorio. Una sommatoria a cui aggiungere anche 15mila euro di risorse Asp, mutuate dal Fondo sociale locale.
Spazio, ora, alla pubblicazione delle graduatorie provvisorie approvate nell’Albo Pretorio e nel portale web di ogni ente per 15 giorni durante i quali è possibile presentare istanza per il riesame (termine ultimo: 16 maggio) scrivendo una mail/PEC ad [email protected]it oppure [email protected]bo.it.
“Numeri che traducono il concreto impegno del Nuovo Circondario Imolese a favore dei nuclei familiari dell’ampio territorio di riferimento – commenta Beatrice Poli, sindaca di Casalfiumanese e delegata circondariale alle Politiche Giovanili -. Pensiamo a quei giovani che, attraverso la sana pratica motoria e lo sport, vedono materializzata la possibilità di una costruttiva parentesi educativa che strizza l’occhio alla salute. Anche questa misura si è potuta concretizzare grazie alla nostra Azienda di Servizi alla Persona che rappresenta un autentico supporto per i dieci Comuni”.